mercoledì, Maggio 22, 2024

Tim Weah chi è e come gioca: perché è l’uomo giusto per la Juve

Tim Weah, figlio d’arte, potrebbe diventare il nuovo rinforzo in attacco della Juventus: scopriamo chi e come gioca, e perché i bianconero lo vogliono in rosa.

Sta lentamente prendendo forma la nuova Juventus, sotto la direzione del direttore sportivo Giovanni Manna e in attesa che si capisca cosa succederà con Giuntoli. Il dirigente promosso dalla Next Gen sta mettendo giù un piano per una Juventus giovane e talentuosa, ma anche economicamente sotenibile. Tutto parte da cessioni eccellenti (Vlahovic) e addii importanti (Di Maria), ma anche da nomi che in prospettiva possono diventare fondamentali per la squadra bianconera.

Quello di cui si sta parlando di più è Cesare Casadei, l’ex centrocampista dell’Inter oggi al Chelsea e protagonista al Mondiale U20. Ma negli ultimi giorni è emerso con forza il nome di Timothy Weah, attaccante del Lille e della nazionale statunitense, ma soprattutto figlio del celebre centravanti del Milan George Weah. Nato nel 2000 a New York, è cresciuto nelle giovanili del PSG, e grazie ai molti anni trascorsi in Francia possiede anche la cittadinanza transalpina, per cui non andrebbe a occupare nessuno slot da extracomunitario alla Juventus.

Dopo un prestito al Celtic, nel 2019 è passato al Lille per 10 milioni di euro, ed è presto diventato un elemento importante della squadra. Titolare dalla stagione 2020/2021, è stato tra i protagonisti del clamoroso scudetto vinto dal Lille in quell’annata, agli ordine di Cristophe Galtier. Anche in seguito, però, le sue prestazioni hanno continuato a essere molto positive, e adesso l’attaccante statunitense sente che il clib transalpino gli sta un po’ stretto, e che potrebbe tentare il salto di qualità.

È stata la Gazzetta dello Sport a raccontare dei tentativi della Juventus per Tim Weah: al giocatore resta un solo anno di contratto con il Lille, e potrebbe quindi arrivare a Torino a un prezzo contenuto. I bianconeri sperano di spuntarla per 10 milioni di euro di cartellino, e anche lo stipendio non dovrebbe essere molto alto: oggi al Lille percepisce 700.000 euro all’anno. In più, suo padre George ha suggerito l’idea di un forte interesse per il trasferimento, rivelando nei giorni scorsi che sia lui che il figlio sono sempre stati tifosi della Juventus.

LEGGI ANCHE: Casadei alla Juventus: cosa c’è di vero e come può giocare

Tim Weah ruolo e caratteristiche

Alto e robusto, ma dotato anche di una grande velocità e progressione palla al piede, Tim Weah è stato spesso paragonato come caratteristiche a suo padre George. Ma in realtà, in termini di ruolo in campo, i due sono molto diversi: se il genitore era un centravanti puro, Timothy ha dimostrato fin dalla giovane età di essere una punta molto più duttile. Al Lille, alla fine, si è affermato come ala destra, e sotto la guida di Paulo Fonseca si è evoluto verso un esterno a tutta fascia, destreggiandosi sia a destra che a sinistra e spesso anche come terzino offensivo.

La Juve quindi si ritroverebbe, acquistandolo, con un giocatore ancora giovane e con margini di miglioramento, oltre che utilizzabile in vari ruoli. Come ala destra pura, potrebbe sostituire il partente Di Maria, anche se il suo impatto in termini di gol non è mai stato molto elevato. Preferibilmente, Weah potrebbe essere l’erede di Cuadrado come esterno destro nello schieramento tipico di Allegri.

LEGGI ANCHE: Juventus acquisti: il terzino destro scelto non piace ai tifosi

Potrebbe interessarti anche: