Stipendi Salisburgo 2022/2023: quanto vale il monte ingaggi degli austriaci

Stipendi Salisburgo 2022/2023 la somma degli ingaggi della squadra austriaca, inserita nel girone del Milan

Tra le avversarie del Milan nel girone di Champions League ci sarà il Salisburgo. La squadra austriaca, insieme a Chelsea e Dinamo Zagabria, proverà a mettere i bastoni tra le ruote al team di Pioli, che vuole compiere il salto di qualità anche in Europa. Lo scorso anno l’esperienza in Champions League è stata deludente per i rossoneri, eliminati al girone con un quarto posto che è valso l’addio a ogni competizione europea. Ora, il diavolo vuole tornare grande anche nel suo habitat naturale e punta quantomeno a superare il girone. Chelsea e Milan sono le due grandi favorite, ma il Salisburgo punta a creare scompiglio nel gruppo, con l’obiettivo di provare a sorprendere gli inglesi o gli italiani e conquistare una sorprendente qualificazione agli ottavi.

Negli ultimi anni, d’altronde, il Salisburgo è cresciuto tantissimo, diventando un’importante realtà nel calcio europeo. Gli austriaci hanno intrapreso un percorso di crescita all’insegna delle idee e della programmazione, puntando su una squadra sempre giovane e piena di talento. Si tratta di un cliente sempre ostico, a cui prestare molta attenzione per evitare spiacevoli sorprese.

Il percorso europeo del Salisburgo inizia proprio con la sfida interna col Milan, per poi proseguire con la trasferta a Stanford Bridge e la doppia sfida con la Dinamo Zagabria. Nelle ultime due, gli austriaci ritrovano il Chelsea in casa e chiudono a San Siro col Milan. Un percorso che si deciderà molto nella doppia sfida centrale con i croati, ma anche negli impegni casalinghi con Chelsea e Milan, in cui il Salisburgo avrà le proprie occasioni per tentare l’impresa di passare il turno.

Stipendi Salisburgo 2022/2023: ingaggi contenuti

Il monte ingaggi del Salisburgo risulta parecchio contenuti, con appena quattro giocatori che guadagnano una cifra superiore a un milione. Si tratta di Andreas Ulmer, Bernardo, Alexander Walke e Nicolas Capaldo, i quattro “Paperoni” del club. Per il resto, gli stipendi sono tutti quanti contenuti, con molti giocatori che percepiscono un ingaggio inferiore al mezzo milione, ma attenzione a non sottovalutare i giovani calciatori del Salisburgo, pronti a sorprendere Chelsea e Milan nel girone.

Stipendi Salisburgo 2022/2023: la lista

  • Andreas Ulmer: 2,4 milioni
  • Bernardo: 1,9 milioni
  • Alexander Walke: 1,6 milioni
  • Nicolas Capaldo: 1,3 milioni
  • Maximilian Wöber: 416.000 euro
  • Philipp Köhn: 349.000 euro
  • Noah Okafor: 295.000 euro
  • Benjamin Sesko: 271.000 euro
  • Antoine Bernede: 271.000 euro
  • Bryan Okoh: 271.000 euro
  • Luka Sucic: 241.000 euro
  • Nico Mantl: 235.000 euro
  • Maurits Kjærgaard: 235.000 euro
  • Oumar Solet: 229.000 euro
  • Sékou Koïta: 217.000 euro