Addio Skriniar: i sostituti nel mirino dell’Inter

Skriniar sembra ormai sul punto di lasciare l’Inter, ma il club nerazzurro si sta già cautelando: ecco chi sono le alternative in caso di addio dello slovacco.

La situazione Skriniar non si sblocca: il difensore ha un contratto in scadenza a giugno 2023 e le operazioni per il rinnovo stentano a decollare, così l’Inter deve prepararsi al peggio. L’addio del difensore ex-Sampdoria diventa più probabile ogni giorno che passa, e adesso pare che le possibilità decisionali dell’Inter rientrino solo in due casistiche: perderlo a zero a fine stagione, o per una cifra comunque ridota (si parla di soli 30 milioni) a gennaio.

Il secondo step delle contromosse nerazzurre dev’essere necessariamente trovare un sostituto per lo slovacco, iniziando fin da ora a valutare vari possibili profili e selezionare i migliori, sia per capacità tecnico-tattiche sia, ovviamente, per costo non esagerato tra cartellino e ingaggio. Vediamo quali sono le principali alternative attualmente sul taccuino di Marotta.

Inter: le 3 alternative a Skriniar

Fermo restando che un sostituto del difensore slovacco oggi è difficile da trovare a buon prezzo, e che ci vorrà probabilmente tempo perché il nuovo arrivato si inserisca a dovere tra De Vrij e Bastoni, l’Inter ha già qualche valida alternativa pronta.

Il primo della lista sarebbe Merih Demiral dell’Atalanta, che abbiamo visto anche con le maglie di Juventus e Sassuolo. 24 anni, gran conoscitore della Serie A e con discreta esperienza internazionale, il turco ha il vantaggio di conoscere bene la difesa a tre, con cui gioca con Gasperini. Il problema è principalmente economico: la Dea non sembra intenzionata a cederlo per meno di 30/35 milioni, quindi dall’operazione Skriniar, per come stanno le cose ora, l’Inter finirebbe per non guadagnarci praticamente nulla.

Restando nella scuola turca, piace anche Caglar Soyuncu del Leicester City, un centrale dal fisico imponente ma anche con un ottimo controllo di palla. Il suo arrivo richiedee un inserimento più attento, sia a livello tattico che ambientale; il suo cartellino costa quasi come quello di Demiral, ma come Skriniar va in scadenza il prossimo giugno. L’Inter, però dovrebbe riuscire a vincere la concorrenza dell’Atletico Madrid, che può permettersi offerte migliori a livello d’ingaggio.

Il terzo nome sulla lista di Marotta è allora quello di Trevor Chalobah. Il 23enne inglese non sta trovando spazio al Chelsea, e molte voci lo danno per possibile partente già a gennaio, cosa che farebbe molto comodo all’Inter. Potrebbe partire per meno di 20 milioni, e il vero vantaggio sarebbe che l’Inter e i Blues hanno ottimi rapporti e diversi affari in ballo (Lukaku, ma anche Dumfries, che piace a Stamford Bridge), il che metterebbe i nerazzurri più avanti alle altre pretendenti al difensore, come Roma e Aston Villa.