HomeNotizieIl Sassuolo condanna la Superlega e chiede spiegazioni alle big italiane

Il Sassuolo condanna la Superlega e chiede spiegazioni alle big italiane

La nascita della Superlega scuote il mondo del calcio: la reazione dura dell’Amministratore Delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali.

LEGGI ANCHE: Cos’è la Superlega e come funziona

Nella notte il mondo del calcio ha vissuto un terremoto di proporzioni inaudite: la nascita della Super League, fondata da 12 tra i più ricchi club al mondo. Non sono tardate ad arrivare reazioni, quasi di condanna all’unanimità, degli organi calcistici e di altri club rimasti fuori dall’autoproclamata élite del calcio europeo.

LEGGI ANCHE: Perché la Superlega non è paragonabile alla NBA

Tra queste quella del Sassuolo, che rappresenta l’esatto contrario dei principi ispiratori della Super League: una società senza una tradizione sportiva forte che con programmazione e organizzazione è arrivata a rivestire un ruolo importante nel calco italiano.

LEGGI ANCHE: Perché Bayern e PSG non fanno parte della Superlega

La reazione del Sassuolo alla Superlega

Il Sassuolo, rappresentato dall’Amministratore Delegato, Giovanni Carnevali, ha condannato pesantemente l’operato delle società fondatrici della nuove lega europea. Così il dirigente si è espresso a Radio Rai: “Oggi pomeriggio abbiamo una riunione in Lega dove spero che i diretti interessati ci spiegheranno bene cosa si intende per Superlega. Quello che ascoltiamo in queste ore sono pensieri che a noi non piacciono. Chi aderisce a questo progetto ha una grande responsabilità perché rischia di uccidere il nostro campionato. Cerchiamo di capire ma si prospetta qualcosa di non piacevole. Chi comanda le società di calcio che hanno aderito alla Superlega dovrebbe anche essere più onesto. Se va avanti questo progetto vuol dire che le big incasseranno più soldi e ci rifaremo sulle grandi. Andremo a recuperare tutto il tempo che ci hanno fatto perdere con discussioni sul nulla”.

LEGGI ANCHE: Agnelli e la Superlega: un binomio storico

Parole molto dure, che esemplificano bene il quadro della situazione: a Superlega andrebbe a creare una frattura insanabile che rischia di portare al collasso una gran parte del sistema calcio, a favore di una ristretta élite che si troverebbe a giocare nella sua ristretta bolla, azzerando o quasi così il merito sportivo.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram