Oihan Sancet è il nuovo fenomeno dell’Athletic Bilbao

0
Oihan Sancet Athletic Bilbao

L’exploit di Oihan Sancet dell’Athletic Bilbao con la sua tripletta al Cadice scatenerà un’asta per il centrocampista nato a Pamplona. 

Oihan Sancet è un centrocampista del 2000 nato a Pamplona ma prodotto del vivaio dell’Athletic Bilbao. Dal 2018 Sancet è in prima squadra grazie all’insistenza di Eduardo Berizzo, che durò pochissimo all’Athletic ma che aveva visto qualcosa in quel ragazzo silenzioso e poco appariscente. Aveva ragione visto che ormai Sancet è da considerarsi uno dei centrocampisti più forti della Liga, già autore in carriera di due triplette di cui l’ultima ieri sera contro il Cadice. L’altra, curiosamente, era arrivata nello scorso campionato contro la squadra della sua città, ovvero l’Osasuna.

Sancet come gioca stipendio

Alto, magro e slanciato, può essere impiegato in tutti i ruoli della mediana ma in passato ha ricoperto addirittura il ruolo di centravanti, più o meno falso. Totalmente ambidestro, grazie al suo metro e novanta può essere un dominatore anche nel gioco aereo. Insomma, è una specie di Sergej Milinkovic-Savic, anche se predilige il gioco palla a terra. Negli ultimi quattro anni, come detto, gli allenatori l’hanno schierato un po’ ovunque, come mediano nel 4-2-3-1 oppure tra i trequartisti o centravanti, comunque appoggiato da un’altra punta. Ernesto Valverde, l’allenatore dell’Athletic, sembra aver virato su Sancet come mediano, anche se ne asseconda la bravura negli spazi stretti e l’eleganza palla al piede.

Ha un contratto con i bilbaini fino al giugno del 2024 con uno stipendio ancora molto basso, del resto è quello del primissimo contratto firmato con il club nel 2019: 500mila euro a stagione. Ha una clausola di rescissione di 50 milioni di euro ma a partire da giugno, entrando nell’ultimo anno di contratto, è probabile che molte big europee vadano a bussare alla porta dell’Athletic e del ragazzo. Anche per questo motivo il club basco vorrebbe trattenere il suo gioiello, già autore di 7 gol in questa stagione dove ha disputato 20 partite. Insomma, non ha saltato ancora un incontro dimostrando anche un fisico di ferro.

È facile che arrivi il rinnovo, comunque, con uno stipendio sensibilmente ritoccato verso l’alto in una rosa dove i più pagati sono Inigo Martinez, Inaki Williams e Iker Muniain che hanno stipendi tra i 5 e 4 milioni di euro annui. Sta di fatto che Sancet è solo l’ennesima perla di un settore giovanile come quello dell’Athletic che per necessità e statuto del club può schierare, lo ricordiamo, giocatori nati o formatisi nei territori dei Paesi Baschi. Pamplona rientra in questa casistica perché la Navarra è considerata storicamente una parte dei Paesi Baschi. E del resto Oihan è un nome molto basco, con quella parola che nella lingua locale, l’euskera, significa “foresta”.