HomeSerie BSalernitana, un imprenditore lancia l'idea di un azionariato popolare firmato McDonald's

Salernitana, un imprenditore lancia l’idea di un azionariato popolare firmato McDonald’s

La Salernitana ha ottenuto la promozione in Serie A, ma ora bisognerà risolvere la questione della proprietà in vista della propria stagione.

A Salerno si festeggia, ma in vista del campionato di Serie A c’è da risolvere il problema della proprietà, con Lotito che non può guidare sia il club campano che la Lazio. Da noi degli imprenditori di punta della città arriva una proposta.

Il futuro della Salernitana, la proposta degli imprenditori

Luigi Snichelotto, partner di McDonald’s per il Sud Italia, ha lanciato la propria proposta tramite un comunicato: “Tutti insieme per l’acquisto del Club granata, per disegnare il futuro della Salernitana. È una grande gioia rivedere la “US Salernitana 1919” tornare in serie A dopo più di 23 anni. Un’emozione, un orgoglio per tutti noi: cittadini, tifosi, sportivi, istituzioni, imprese. Una gioia fortissima che, per un attimo, ha trasportato la mente lontana dalle difficoltà che hanno attraversato tutti noi negli ultimi 15 mesi, fatti di restrizioni, chiusure e sacrifici indescrivibili.

La Salernitana in Serie A è un bene per tutti e di tutti, dei tifosi e dell’intero territorio. Una potenziale ricaduta economica resa disponibile per tutti i comparti del turismo, commercio, impresa etc. L’intero territorio salernitano e regionale vedrebbe, così, una nuova possibilità di ripresa e sviluppo.

LEGGI ANCHE: Miglior attacco Serie A: è sfida tra Atalanta e Napoli

Penso che si potrebbe considerare la possibilità di una partecipazione collettiva dal territorio, per creare tutti insieme un gruppo di persone che possano mettere le proprie disponibilità per raggiungere una cifra che possa consentire l’avviamento e il consolidamento di questa operazione, aiutati da ottime banche locali e presenti in tutto il territorio e, non ultime, le istituzioni che governano il territorio.

Una sorta di azionariato diffuso, con regole, meccanismi ed aspetti organizzativi e gestionali da definire, tutto ciò cercando di recuperare quello spirito di partecipazione sportiva che ci fu insegnato storicamente e che negli ultimi decenni si è andato sempre più sbiadendo, lasciando il posto al denaro e alla speculazione che oramai la fanno da padrone in troppi campi dell’intelletto umano”.

LEGGI ANCHE: La carriera di Fabrizio Castori: dalla Terza Categoria alla Serie A con Carpi e Salernitana

Per questo lancio un appello a tutti gli altri imprenditori salernitani e campani a creare una cordata tesa all’acquisizione del Club: tutti insieme, per rilevare la società. Creare una rete di imprenditori, senza scopi speculativi, ma spinti solo dal senso di responsabilità. Un network fondato sul concetto di solidarietà, di vicinanza alla città, per restituire ai territori parte del sostegno che ciascuno di noi riceve da essi. Sono consapevole che l’investimento sia importante e non alla portata del singolo investitore, se non in casi diversi dal nostro ed anche connotato da una buona dose di rischio, ma sarebbe un onore partecipare e fare l’impresa, tutti insieme”.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti