HomeNotizieRoma-Fiorentina, dove vedere il match e probabili formazioni

Roma-Fiorentina, dove vedere il match e probabili formazioni

Roma-Fiorentina sarà l’esordio per due allenatori dai quali quest’anno ci si aspetta molto: ecco dove vedere in tv e streaming la sfida tra Mourinho e Italiano

Un mercato in grande stile e il fascino di un top manager da una parte, la voglia di riscatto dopo due stagioni anonime dall’altra. Sono questi gli ingredienti principali di Roma-Fiorentina, posticipo domenicale del primo turno di Serie A.

In casa giallorossa ci si aspetta molto da José Mourinho, sbarcato nella capitale dopo un biennio di gestione targato Fonseca e subito accontentato con una delle sessioni di mercato più interessanti d’Italia. La Fiorentina, dopo anni di confusione, prova a ripartire da Vincenzo Italiano, progetto tecnico fresco con relativo svecchiamento della rosa.

Le ambizioni e gli obiettivi sono differenti: per la Roma è tassativo rientrare con forza nella lotta al quarto posto, mentre i viola dovranno fare una stagione di assestamento nella metà sinistra della classifica per poi tirare a entrare in Europa il prossimo anno.

Roma
Fonte: profilo ufficiale Twitter Roma

Roma-Fiorentina: precedenti, data e orario del match

Roma-Fiorentina si giocherà domenica 22 agosto 2021 alle ore 20.45, nella consueta slot da posticipo domenicale.

Sarà lo Stadio Olimpico a tenere a battesimo la stagione di entrambe le squadra: per José Mourinho è il primo match davanti ai suoi nuovi tifosi, mentre Italiano torna nello stadio in cui lo scorso anno ha ben figurato con il suo Spezia.

Per quanto riguarda i precedenti, tra le due squadre a oggi se ne contano 177 con 62 vittorie della Roma e altrettanti pareggi, al fronte di 53 successi della Fiorentina. Abbastanza impari anche il computo dei gol segnati: 230 contro 218.

Dove vedere Roma-Fiorentina in tv e streaming

Roma-Fiorentina sarà visibile in diretta e in esclusiva, anche on demand, sulla piattaforma OTT Dazn, che da quest’anno ha acquistato l’intera Serie A trasmettendone in esclusiva totale sette partite su dieci.

La telecronaca sarà curata da Stefano Borghi e Federico Balzaretti, mentre il match sarà preceduto da un prepartita di trenta minuti condotto da Marco Russo e Dario Marcolin. Il match sarà visibile tramite dispositivo mobile con sistema iOS, Android e Amazon.

In alternativa, potrebbe vedere Roma-Fiorentina su tutte le smart tv e le console che permettono di scaricare l’applicazione ufficiale della OTT dai rispettivi store.

Milenkovic Juventus
fonte immagine: profilo Ig @milenkovic_n4

Roma-Fiorentina, le probabili formazioni

Dopo la bella vittoria in Conference League contro il Trabzonspor, la Roma esordirà in campionato con modulo e uomini confermati, tre assenze (Smalling, Villar e Spinazzola) e tanta voglia di cominciare con una vittoria.

Il 4-2-3-1 verrà sicuramente riproposto come modulo di base, con la linea composta da Karsdorp, Mancini, Kumbulla e Vina davanti a Rui Patricio. In mezzo si muoveranno Cristante e Veretout, mentre Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan agiranno sulla trequarti. Abraham si candida a una maglia da titolare, ma Mou potrebbe decidere di lanciare Shomurodov o Borja Mayoral dal primo minuto.

Italiano ha invece lavorato lungamente sul 4-3-3, ma nell’undici che vedremo all’Olimpico ci sarà soltanto un volto nuovo. Si tratta di Nico Gonzalez, arrivato per oltre 20 milioni di euro dallo Stoccarda. Per il resto, viste l’assenza di Amrabat, in mezzo Castrovilli scalerà a fare la mezzala.

mourinho
Fonte: @fut10_fc (Instagram)

Le probabili formazioni

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Viña; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Borja Mayoral. All. Mourinho

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Pulgar, Castrovilli; Callejon, Vlahovic, Gonzalez. All. Italiano

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti