Fonte Immagine: @gigiodonna99 (Instagram)

Rinnovo Donnarumma: il portiere ha fatto la sua richiesta, ma il Milan sembra propendere per una cifra inferiore. Nell’attesa che la trattativa entri nel vivo, quali sono le prospettive per il portiere del Milan?

Aprile dovrebbe essere il mese in cui il discorso attorno al rinnovo di Gianluigi Donnarumma entrerà nel vivo: il giocatore, che compirà 22 anni il prossimo 25 febbraio, è attualmente il secondo giocatore più pagato del Milan dietro a Zlatan Ibrahimovic, con un contratto da 6 milioni di euro a stagione.

Firmato, tra molte polemiche, nel 2017, l’attuale ricco contratto ha fatto di Donnarumma uno dei calciatori italiani più pagati al mondo, a dispetto della giovane età (all’epoca aveva solo 18 anni, anche se era già titolare del Milan da un paio di stagioni). L’accordo, però, è in scadenza il 30 giugno, e il Milan intende portare a casa quanto prima il rinnovo.

Rinnovo Donnarumma: le richieste del portiere

Le trattative di quattro anni fa dimostrarono perfettamente quanto il Milan tenesse, e tenga tuttora, a Donnarumma come bandiera rossonera, ma anche quanto sia forte il potere di persuasione del suo agente, Mino Raiola, lo stesso di Ibrahimovic. Anche lo svedese, in questo periodo, sta discutendo con la società per il rinnovo, sebbene a ottobre farà 40 anni.

Donnarumma, nelle scorse settimane, ha fatto sapere al Milan che gradirebbe un accordo da 10 milioni a stagione, tornando così a essere il giocatore più pagato della rosa. La cifra è però stata giudicata troppo elevata dalla società rossonera; secondo la Gazzetta dello Sport, il Milan avrebbe invece controfferto al portiere un contratto per cinque stagioni e 7,5 milioni l’anno, che gli permetterebbe di aumentare l’ingaggio attuale e superare comunque Ibrahimovic nella graduatoria dei rossoneri con l’ingaggio maggiore.

Leggi anche:  Leo Duarte saluta il Milan: storia di un amore mai nato

Ma il portiere e il suo agente propenderebbero per un contratto di uno o due anni, così da poter poi valutare meglio le offerte post-pandemia. Attualmente, quindi, le due parti sono ancora molto distanti, anche se le trattative sono appena agli inizi: il momento più indicato per iniziare a discutere seriamente la cosa sarà la primavera, quando sarà possibile anche capire con certezza quali opzioni si apriranno per Donnarumma lontano da Milano.

Rinnovo Donnarumma: gli altri club sulle tracce del giocatore

Gianluigi Donnarumma è da anni uno dei portieri più seguiti del mondo, non solo per le sue doti attuali, ma anche per le ottime prospettive, che potrebbero renderlo un giocatore dominante nel calcio del prossimo decennio almeno.

Da un anno, le voci sostengono che sulle tracce del numero 1 milanista ci siano Real Madrid, Chelsea e PSG. Gli spagnoli hanno ancora dei dubbi attorno a Courtois, ma il belga resta un grosso ostacolo tra il Real e Donnarumma: difficilmente accetterà di fare la riserva, e visto il suo ingaggio non sarà facile liberarsene. Al Chelsea, Tuchel sembra aver definitivamente abbandonato Kepa, mai schierato nelle prime quattro partite del nuovo allenatore tedesco, ma al suo posto gioca ormai stabilmente Edouard Mendy, forse non un grosso nome ma un giocatore abbastanza affidabile.

rinnovo donnarumma
Fonte Immagine: @gigiodonna99
(Instagram)

Anche il PSG è attualmente coperto in porta, con Keylor Navas che ha un contratto fino al 2023. Il portiere originario della Costa Rica, però, ha già 34 anni, e alle sue spalle Sergio Rico non ha mai dato grandi garanzie, per cui non sarebbe da escludere la possibilità dell’arrivo del più giovane Donnarumma. Il PSG è però già in predicato di prendere gocatori come Messi, Alli e Sergio Ramos, e pare già difficile che possa portarli a casa tutti e tre.

Leggi anche:  Infortunio Bennacer | quando rientra | tempi di recupero

Gli altri rinnovi del Milan

Rinnovo Donnarumma e non solo, il Milan deve vedersela con altri contratti in scadenza. Il piano del club è di mantenere un tetto d’ingaggi fisso a 4 milioni di euro, con le due sole eccezioni rappresentate dai già citati Donnarumma e Ibrahimovic. Come detto più su, lo svedese sta andando verso un rinnovo, già ventilato anche da Paolo Maldini.

Poi, c’è la questione relativa al contratto di Calhanoglu, che attualmente percepisce 2,5 milioni l’anno (quinto giocatore più pagato del Milan). Il turco vuole restare in rossonero e il club è deciso ad assecondarlo, anche se attualmente balla ancora un milione tra le due parti: il giocatore ne chiede 5 a stagione, mentre il Milan vorrebbe rispettare il limite dei 4.

LEGGI ANCHE: C’è distanza ma ottimismo, sul rinnovo tra Calhanoglu e il Milan

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!