HomeNotizieEuro 2020, Polonia Slovacchia 1-2 | Statistiche e migliore in campo

Euro 2020, Polonia Slovacchia 1-2 | Statistiche e migliore in campo

Polonia Slovacchia riserva un’inaspettata vittoria della formazione capitanata da Marek Hamsik, capace di dominare e vincere una Polonia spenta

LEGGI ANCHE: Calendario Europei 2021: calendario, date, partite e gironi

In attesa di Spagna Svezia, il Gruppo E si apre con una sorpresa, la Slovacchia ha la meglio di una Polonia sulla carta molto più quotata, che era data tra le favorite per il passaggio del girone e invece, adesso, si trova già a dover inseguire, costretta a non sbagliare più nulla.

Polonia Slovacchia 1-2: decisiva l’espulsione di Krychowiak

Primo tempo difficilissimo per i polacchi, incapaci di costruire gioco e anzi imbambolati da una Slovacchia eccezionalmente esagerata e frizzante, che dopo 18 minuti trova il gol con una sfortunata autorete di Szczesny, dopo una brillante azione in solitaria di Robert Mak del Ferencvaros.

LEGGI ANCHE: Tutte le rose dei convocati delle nazionali di Euro 2021

Nel secondo tempo la squadra di Paulo Sousa sembra poter invertire l’inerzia del match, trovando un immediato pareggio con un’azione corale, conclusa dentro l’area da Karol Linetty. Ma al 62′ Krychowiak commette un fallo evitabile che gli costa la seconda ammonizione: la Polonia, rimasta con in inferiorità numerica, si vede scappar via il controllo della partita, e viene così sorpassata da un gol di Milan Skriniar, riuscendo poi a difendere il vantaggio fino al fischio finale.

Polonia Slovacchia: le statistiche

Una partita che Wojciech Szczesny non dimenticherà a lungo, anche se in negativo. L’autorete che ha aperto le marcature in Polonia Slovacchia ha infranto ben due record: l’autorete più veloce della storia degli Europei e la prima commessa da un portiere. A ciò si aggiunge un altro dato poco simpatico: si tratta della terza autorete di un giocatore della Juventus nelle cinque più rapide di sempre agli Europei (dopo Tudor nel 2004 e Demiral nel match inaugurale di quest’anno).

LEGGI ANCHE: L’Europeo può essere la svolta per Patrick Schick?

Per Szczesny si conferma la maledizione dell’esordio: nell’Europeo del 2012, esordendo contro la Grecia, l’attuale portiere bianconero rimediò una espulsione; oggi, gli è toccata in sorta un’autorete. Male la Polonia, che fa registrare la prima espulsione del torneo, ma anche un terribile primo tempo senza tiri in porta. Polonia Slovacchia è anche il primo match, oltre a quello dell’Italia, in cui tutte le reti sono state realizzate da giocatori attualmente militanti in Serie A.

Polonia Slovacchia: il migliore in campo

LEGGI ANCHE: Chi ha deciso di proseguire Danimarca Finlandia?

Gran prestazione da parte di Milan Skriniar. Il difensore centrale dell’Inter, senza dubbio l’elemento di maggior spicco della Slovacchia assieme all’ex-Napoli Marek Hamsik, ha guidato la retroguardia con carisma e sicurezza, partecipando spesso alla gestione del pallone dal basso, nonostante la pressione polacca.

È inoltre riuscito ad annullare il principale spauracchio della squadra allenata da Paulo Sousa, ovvero Robert Lewandowski, autore di una prestazione abbastanza opaca. E, come se non bastasse, ha timbrato la vittoria slovacca con la rete decisiva.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram