Plusvalenze Napoli: gli affari più discussi

Plusvalenze Napoli, così come Juventus e Inter, anche il club partenopeo potrebbe rientrare nell’indagine che riguarda il calcio italiano.

La Juventus non è l’unica squadra coinvolta nel caso plusvalenze, che sta colpendo l’élite del calcio italiano. Oltre ai bianconeri e all’Inter, al centro delle attenzioni della Procura Federale ci sarebbero anche altri club di Serie A.

Tra questi anche il Napoli di Aurelio De Laurentis. Tra le operazioni eseguite dai partenopei, quella che più di tutte sarebbe sotto la lente di ingrandimento sarebbe il trasferimento di Osimhen, arrivato dal Lille nell’estate del 2020.

osimhen
Fonte immagine: @GoalItalia (Twitter)

Leggi anche | Caso plusvalenze, non solo la Juve: tutti gli altri club coinvolti

Plusvalenze Napoli, l’affare Osimhen

Come detto, è il trasferimento dell’attaccante nigeriano ad aver attirato le maggiori attenzioni tra le operazioni del Napoli. Victor Osimhen si è trasferito in Campania nell’estate del 2020 per una cifra che, con i bonus, sarebbe dovuta essere di circa 81,5 milioni di euro. Per raggiungere questa cifra, inoltre, sono stati inserite delle contropartite, alle quali è stato assegnato un valore alquanto discutibile.

I calciatori ad aver fatto il percorso inverso di Osimhen sono stati Karnezis, Manzi, Liguori e Palmieri, valutati tutti 5 milioni a testa, per un totale di 20. Di questi quattro, soltanto il portiere greco è sceso in campo con la maglia della squadra francese (tra l’altro, per una sola partita), mentre gli altri il rettangolo verde non l’hanno mai visto e hanno già terminato la loro esperienza all’estero.

Manzi adesso milita in Lega Pro con la Turris, Palmieri in Serie D con la Nocerina e, addirittura, Liguori gioca in Eccellenza con la maglia della Frattese. Non certo calciatori da 5 milioni di euro a testa.

spalletti osimhen
Fonte immagine: @napolipiùcom (Twitter)

A complicare ancor di più la vicenda, ci sono le dichiarazioni dello scorso settembre del nuovo presidente del Lille, Olivier Létang, che ha accusato senza troppi giri di parole il suo predecessore: “Prima di tutto, chiunque pensa che l’affare Osimhen sia costato circa 81 milioni di euro: non è vero, l’accordo per il trasferimento vale 68 milioni. Poi sapete che sono arrivati da Napoli quattro giocatori. La loro valutazione complessiva, secondo gli specialisti, è di cinquecentomila euro. E sono stati acquistati per venti milioni di euro totali.

Insomma, così come tantissime altre trattative, anche l’affare Osimhen potrebbe rivelare risvolti non molto limpidi.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI