Oristanio sfida la sua Inter: chi è e il suo vizio meraviglioso

Oristanio stasera sfiderà il suo presente e forse anche in suo futuro in Cagliari-Inter. Chi è e quali sono le sue caratteristiche tecniche. 

Cagliari e Inter chiuderanno la seconda giornata di Serie A in una partita che non è affatto dall’esito scontato. I sardi, infatti, specialmente alla prima in casa dopo il ritorno in Serie A, vogliono confermare le buone impressioni trasmesse contro il Torino e questa volta contro un avversario prestigioso che ambisce alla conquista dello scudetto. Per tentare di domare anche i nerazzurri, Claudio Ranieri è pronto a togliere dal suo magico cilindro un talento purissimo del calcio italiano, di cui forse si è parlato fin troppo poco, visto il suo percorso nelle giovanili dell’Italia e cosa è riuscito a fare all’estero.

È un classe 2002 nato a Vallo della Lucania, ma che ha fin da piccolo la sua grande occasione nel mondo del calcio crescendo nelle giovanili dell’Inter. I nerazzurri lo accudiscono e lo trattano come un gioiello pronto a esplodere da un momento all’altro, fino a goderselo anche nell’Under 17 e poi nell’Under 19, con cui si mette in evidenza anche nelle competizioni europee, rigorosamente in maglia nerazzurra. Nel 2021, però, la Beneamata decide che è già pronto per il salto di qualità tra i più grandi e vuole vederlo all’opera in un contesto che gli permetta di giocare con continuità, adatto anche alle sue caratteristiche. Per questo, la soluzione migliore pare il prestito al Volendam, che infatti forma il ragazzo sotto tutti i punti di vista e lo responsabilizza non poco. È qui che sfodera alcuni dei pezzi forti del suo repertorio e mette in mostra in tutto il vecchio continente anche la capacità di segnare gol magnifici in acrobazia. Un vizio che non ha ancora perso, anche se in Serie A deve ancora mostrarcelo, ma ci sarà tempo per farlo. Ranieri lo apprezza non poco e il Cagliari, durante quest’estate, decide di puntarci in prestito con diritto di riscatto e controriscatto in favore dell’Inter. Perché i nerazzurri non volevano perdere il controllo di un diamante ancora grezzo, ma pronto a essere raffinato.

LEGGI ANCHE Kalulu addio al Milan: i favori all’Inter sono due

Oristanio al centro del Cagliari: le sue caratteristiche tecniche

Ora l’hype è decisamente aumentato per l’attaccante. Stiamo parlando di un mancino purissimo che compirà 21 anni solo a fine settembre. La qualità non si discute, manca ancora un po’ di continuità nel gioco, ma arriverà nel corso dell’ambientamento alla Serie A. Ranieri preferisce schierarlo come falso nove, con libertà di scorrazzare su tutto il fronte offensivo e dialogare con i compagni, ma anche di trovare la posizione in cui fare più male in base all’avversario. In realtà, se al suo fianco gioca Pavoletti, è molto bravo anche da seconda punta. In più, potrebbe ricoprire tranquillamente il ruolo di esterno, specialmente a sinistra e di trequartista, dove spesso l’abbiamo visto al Volendam. I margini di crescita ci sono tutti nel suo gioco, un po’ nella protezione del pallone, un po’ nell’incisività. Ma di calciatori del genere non ne abbiamo tanti ed è anche l’ora di valorizzarli.

Claudio Cafarelli
Claudio Cafarellihttps://www.minutidirecupero.it
Giornalista pubblicista, laurea in Economia, fondatore di Contrataque nel 2012 e di MinutiDiRecupero nel 2020. Appassionato di SEO e ricerca di trend, ho lavorato come copywriter e content manager per agenzie italiane e straniere con particolare attenzione alla scrittura e indicizzazione di contenuti. Dopo aver coltivato una lunga esperienza nella scrittura di trasmissioni televisive e radiofoniche, lavoro per l'agenzia di marketing digitale Jezz Media come responsabile editoriale per l'Italia. Mi occupo della costruzione di piani editoriali facendo riferimento ad analisi trend e volumi di ricerca in chiave SEO e della stesura ed ottimizzazione di articoli e testi per siti web. Appassionato di calcio ho lavorato a trasmissioni sportive in TV e radio e scritto per NapoliCalcioLive, PianetaNapoli, Virgilio Sport e calciomercato.it

Potrebbe interessarti anche: