Nuova formula Supercoppa Italiana 2024: perché e come funziona

0
supercoppa italiana
Image Photo Agency

Arriva la Supercoppa italiana del 2024: una formula del tutto nuova a quattro squadre, ma quali sono i motivi e come funziona adesso il torneo?

Nel prossimo turno di Serie A, al via questo fine settimana, alcune squadre non scenderanno in campo, perché impegnate nella concomitante Supercoppa italiana. Il torneo si svolgerà molto lontano dall’Italia, e più precisamente a Riad, la capitale dell’Arabia Saudita. Non è una novità, a ben vedere: nelle ultime sei edizioni, questa è la quarta volta che la competizione si gioca lì. Per la precisione, questa è la tredicesima volta in 36 edizioni che la Supercoppe italiana non viene disputata sul territorio nazionale: prima dei sauditi, era infatti stata ospitata negli Stati Uniti (1993 e 2003), in Libia (2002), in Cina (2009, 2011 e 2012) e in Qatar (2014 e 2016). Ma nonostante questo la Supercoppa di quest’anno presenterà lo stesso una novità storica.

Questa edizione, che pur disputandosi nel 2024 si riferisce al 2023 e pertanto è chiamata Supercoppa italiana 2023, sarà infatti la prima a coinvolgere non due ma quattro squadre. Infatti, solitamente la competizione metteva a confronte il vincitore della Serie A (in questo caso, il Napoli) con quello della Coppa Italia (cioé l’Inter, che è anche detentore della Supercoppa, vinta un anno fa sempre a Riad). Ma il nuovo accordo siglato tra la Lega di Serie A, con il benestare della FIGC, con il governo saudita ha previsto un allargamento a quattro squadre. Questa decisione è motivata dal fatto di poter aver un numero maggiore di partite (tre, per esattezza), e quindi può garantire ai club partecipanti dei guadagni maggiori. L’accordo con l’Arabia Saudita prevede infatti 138 milioni di euro di incasso per il calcio italiano, in cambio di quattro edizioni del torneo in territorio saudita (nel 2024, appunto, e poi nel 2025, 2028 e 2029).

Supercoppa italiana 2024: come funziona la nuova formula

supercoppa italiana 2023
Inter festeggia la Supercoppa Italiana 2023 (Image Photo Agency)

Il modello della competizione non è in realtà del tutto nuovo, ma riprende quello delle ultime cinque edizioni della Supercoppa spagnola, quattro delle quali tenutesi proprio in Arabia Saudita. Il successo della nuova formula a quattro squadre con i club della Liga, ha convinto Riad a proporre la stessa riforma anche alla Serie A, a partire da quest’anno. Le quattro squadre partecipanti alla Supercoppa si affronteranno dunque in due semifinali (Napoli-Fiorentina, alle 20.00 ora italiana di giovedì 18 gennaio, e Inter-Lazio, alla stessa ora di venerdì 19), e le due vincenti si sfideranno poi nella finale, prevista per lunedì 22 gennaio, sempre alle ore 20.00. Non è dunque prevista una quarta sfida per il terzo posto. Al torneo partecipano dunque Napoli e Inter, come detentrici, rispettivamente, dello scudetto e della Coppa Italia, e poi Fiorentina e Lazio. Queste ultime due squadre non hanno sollevato alcun trofeo nella passata stagione, ma sono state invitate a partecipare alla Supercoppa italiana in quanto seconda classificata nella Serie A 2022/2023 (la Lazio) e finalista della Coppa Italia 2022/2023 (la Fiorentina).