Nicolussi Caviglia Salernitana: come gioca e cosa fare al fantacalcio

0
nicolussi caviglia salernitana
Image Photo Agency

Nicolussi Caviglia è uno dei colpi invernali della Salernitana: scopriamo come gioca e quali sono le caratteristiche del calciatore, con uno sguardo al fantacalcio

La Salernitana è stata forse una delle formazioni italiane più attive nella sessione invernale di calciomercato. Ieri sera alle 20 si sono chiusi i battenti ed i granata hanno regalato a Davide Nicola quei puntelli necessari per centrare l’obiettivo stagionale, una salvezza tranquilla. E di certo il successo contro il Lecce ha decisamente aiutato il club campano; contro i salentini prova sufficiente per Hans Nicolussi Caviglia, uno dei colpi in entrata del cavalluccio marino. Il ragazzo è arrivato dal Sudtirol, dove ha giocato in prestito la prima parte di stagione, con il cartellino di proprietà della Salernitana. Il centrocampista è stato uno dei quattro acquisti della Salernitana nel mercato invernale; insieme a lui è arrivato il portiere messicano Ochoa, già decisivo quando sceso in campo e preso per sostituire l’infortunato Sepe, ma anche il difensore Troost Ekong, ex Udinese ed arrivato dal Watford, ed il centrocampista Crnigoj dal Venezia.

Nicolussi Caviglia, perché comprarlo al fantacalcio

Ma quali sono le caratteristiche di Nicolussi Caviglia? Si tratta di un centrocampista moderno, che agisce soprattutto nel cuore della mediana, come mediano-regista ma in grado di spaziare anche come mezz’ala nel centrocampo a tre (o cinque naturalmente). Preso per sostituire l’infortunato Maggiore, a parte la gara contro il Lecce, Nicolussi Caviglia ha sempre giocato da titolare, andando in gol nell’infausta trasferta contro l’Atalanta. Una media del 6 garantita, è bene ricordare come il ragazzo non sia prolifico; il gol agli orobici, il primo in carriera in A, è certamente un episodio isolato, anche per la posizione arretrata che occupa in campo. Può, però, agire anche da trequartista, anche se Nicola, al momento, non utilizza un calciatore tra le linee. Al momento, quindi, è titolare quasi inamovibile, ma quando torneranno arruolabili sia Maggiore che Bohinen, è facile intuire come lo spazio si ridimensionerà notevolmente. Cosa fare allora? E’ certamente un buon colpo, a patto che a centrocampo si sia abbondantemente coperti, senza la necessità di un titolare a tutti i costi insomma. Una C nel fantacalcio Classic, per chi gioca al Mantra è certamente più interessante, per il doppio ruolo che copre, M e C.