Napoli campione d’inverno: quante volte non è bastato per lo scudetto?

0
spalletti napoli
Fonte: Image Photo

Napoli campione d’inverno con due giornate d’anticipo sulla fine del girone d’andata, ma quante volte questo titolo si è rivelato puramente platonico? 

Nella stragrande maggioranza dei casi chi è arrivato primo al giro di boa del campionato poi ha concluso la cavalcata a braccia alzate anche in maggio o a giugno. Nei 90 campionati di Serie A che si sono disputati dall’introduzione del girone unico, avvenuta nel 1929-30, per 59 volte la capolista al termine del girone di andata – o una di loro – ha conquistato lo scudetto al termine del campionato.

Se si considera soltanto il periodo dei tre punti a vittoria la percentuale rimane praticamente invariata, dal 1994-95 in avanti: in 18 campionati su 28 la squadra campione d’inverno si è poi laureata campione d’Italia. Certo, nelle ultime due stagioni si sono viste delle “anomalie”, perché nel 2021-22 Milan campione d’inverno e Inter scudettata a maggio, mentre nel passato campionato era successo esattamente il contrario, Simone Inzaghi primo a gennaio ma a maggio rossoneri col tricolore.

Napoli campione d’inverno i precedenti

Dopo un filotto di conferme campione d’inverno e campione d’Italia, tra il 2007 e il 2015, negli ultimi anni come detto la tendenza si è un po’ movimentata favorendo le squadre che arrivavano di rincorsa. E per ben due volte a farne le spese è stato proprio il Napoli, arrivato in vetta al giro di boa, ma successivamente superato dalla Juventus, in entrambe le occasioni, nel 2016 e nel 2018. 

Nel primo caso il Napoli aveva chiuso a 41 punti davanti a Juve e Inter a 39, prima che nel girone di ritorno i bianconeri “ammazzassero” la concorrenza racimolando 52 punti contro i 41 degli uomini di Maurizio Sarri. Nel 2018 invece la lotta fu più serrata: 48 a 47 per il Napoli all’andata, 48-43 per la Juventus nel ritorno nonostante il celebre 1-0 di Koulibaly a Torino.

Se andiamo a vedere i due scudetti vinti dal Napoli (1987 e 1990) vediamo che nel primo caso gli azzurri allenati da Ottavio Bianchi erano stati campioni d’inverno nel 1987, 22 punti contro i 20 dell’Inter; idem nel secondo, col campionato nel frattempo passato da 16 a 18 squadre, e di nuovo davanti all’Inter con 25 punti contro i 23 dei nerazzurri.

In mezzo c’era stato l’altro titolo platonico di campione d’inverno, nel 1988, quando dopo metà campionato il Napoli era primo con 25 punti davanti al Milan fermo a 22, ma a fine stagione le posizioni si sarebbero ribaltate.

Elenco campioni d’inverno dal 2000 in avanti (in grassetto poi i vincitori del campionato)

2000-01: Roma
2001-02: Roma
2002-03: Milan
2003-04: Roma
2004-05: Juventus
2005-06: Juventus
2006-07: Inter
2007-08: Inter
2008-09: Inter
2009-10: Inter
2010-11: Milan
2011-12: Juventus
2012-13: Juventus
2013-14: Juventus
2014-15: Juventus
2015-16: Napoli
2016-17: Juventus
2017-18: Napoli
2018-19: Juventus
2019-20: Juventus
2020-21: Milan
2021-22: Inter