Il gioiellino ucraino conteso da Roma e Inter

Mychajlo Mudryk, chi è il giovane centrocampista ucraino che è finito nel mirino di Roma e Inter per il futuro.

L’Ucraina sta dimostrando di essere parecchio viva ultimamente per quanto riguarda la formazione di nuovi talenti. La nazione dell’Europa orientale si conferma una fucina di giovani interessanti e la crescita dell’Ucraina calcistica è stata certificata dall’ottimo rendimento della Nazionale, allora guidata da Shevchenko, negli Europei. Tra i nuovi profili in rampa di lancio provenienti dall’est Europa c’è Mychajlo Mudryk, centrocampista che è finito nelle mire di Roma e Inter.

LEGGI ANCHE: Shakhtar-Roma 21 febbraio 2018, un protagonista inaspettato

Mychajlo Mudryk: carriera e caratteristiche

Classe 2001, Mudryk muove i suoi primi passi nelle giovanili del Metalist, per poi passare al Dnipro e nel 2016, all’età di 15 anni, a quelle dello Shakhtar. La squadra di Donetsk tiene per due anni il talento nelle proprie giovanili, prima di inserirlo in prima squadra a 18 anni. L’esordio con i grandi arriva il 31 ottobre 2018, nel match di coppa contro l’Olimpik Donetsk.

Con la maglia neroarancio, Mudryk  disputa solo quella partita di coppa. Dopo di ché, lo Shakhtar decide di mandare il giocatore in prestito prima all’Arsenal Kiev, nel febbraio 2019, e poi al Desna Chernihiv nell’estate 2020. In mezzo, il momentaneo ritorno allo Shakhtar e la conquista del titolo nella stagione 2019-20.

LEGGI ANCHE: Cosa si dice su “Zlatan”, il film su Ibrahimovic 

L’8 gennaio 2021, Mudryk ha fatto ritorno allo Shakhtar, esordendo anche in Champions League nel match valido per i preliminari contro il Monaco. L’attuale tecnico degli ucraini, Roberto De Zerbi, lo stima molto, tanto da affermare: “Non portarlo a livelli top sarebbe una sconfitta personale”. Il calciatore ha effettuato anche tutta la trafila delle giovanili in Nazionale, arrivando per ora fino alla selezione Under 21.

Mychailo mudryk è un centrocampista offensivo, nasce come ala sinistra, ma può giocare anche a destra che come trequartista. Dalla sinistra ama accentrarsi e colpire col suo piede forte, il destro, ma è dotato anche di un discreto sinistro. È molto veloce, abbina alla rapidità anche un’ottima tecnica che lo rende molto forte nella progressione palla al piede ed è abile nel calciare i piazzati.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI