Un altro talento verso la Premier League: offerta da 60 milioni

gabriel jesus arsenal
Fonte: Image Photo

Mudryk, giovane stella del calcio ucraino, va verso la Premier League, dopo essere stato a lungo vicino alla Serie A. Per lui è pronta una clamorosa offerta.

Premier League assolutamente incontenibile in questi ultimi giorni prima del via ufficiale al mercato. Ieri l’annuncio a sorpresa del trasferimento di Gakpo al Liverpool, oggi sembra che abbia ormai preso la definitiva via dell’Inghilterra anche un altro dei principali giovani talenti del calcio europeo.

È infatti destinato all’Arsenal Mykhaylo Mudryk, più che promettente attaccante ucraino classe 2001 in forza allo Shakhtar Donetsk. In passato anche questo giocatore era stato seguito da alcuni club di Serie A, ma le richieste del club ucraino si sono rivelate fin da subito troppo alte. Ora, però, i Gunners hanno deciso di farsi avanti e soddisfarle.

Mudryk all’Arsenal: l’offerta clamorosa dei Gunners

Già un mese fa il Sunday Mirror aveva rivelato la vicinanza tra i londinesi e la punta ucraina, ma oggi l’affare sembra realmente sul punto di concretizzarsi. L’accelerata da parte dell’Arsenal si è resa necessaria a causa dell’infortunio al ginocchio di Gabriel Jesus, che dovrebbe restare fuori almeno tre mesi.

Da qui la decisione di prendere in fretta un rimpiazzo in attacco, un giocatore di talento e di prospettiva futura, considerando l’interesse di Arteta nello sviluppare i giovani. Ma anche un giocatore polivalente e capace ad adattarsi a più ruoli in attacco, così che quando il brasiliano rientrerà i due potranno comunque essere utilizzati senza che uno tolga necessariamente il posto all’altro.

Mudryk risponde a questo identikit, e i suoi numeri in stagione stanno confermando che è già pronto per un salto in Premier League: l’ucraino viene da 10 gol e 8 assist in 18 partite con lo Shakhtar, e sta brillando anche in Champions League. Per lui, i Gunners hanno pronta un’offerta da capogiro: 40 milioni di euro di parte fissa più altri 20 di bonus, per un totale di 60 milioni.

Cifra che però, paradossalmente, potrebbe non bastare a persuadere lo Shakhtar a una cessione a stagione in corso. A ottobre, il vice ds degli ucraini Carlo Nicolini aveva detto che per Mudryk non se ne parlava nemmeno per 50 milioni: “Lo valutiamo più di Antony” aveva spiegato (e il Manchester United ha pagato il brasiliano dell’Ajax 95 milioni di euro). Più di recente, il ds Dario Srna è intervenuto ai microfoni di Marca per confermare la valutazione: “Grealish è stato venduto per più 100 milioni (117,5, ndr), e il livello di Mudryk non è inferiore”.