Moviola Milan Atletico Madrid: espulsione Kessie e rigore, gli errori di Cakir

La Moviola Milan Atletico Madrid ci porta ad analizzare due macro episodi che hanno decisamente condizionato il match dei rossoneri. 

L’arbitro Cakir ha, nel corso della partita, preso diverse decisioni che hanno reso la gara dei rossoneri più difficile del previsto, nonostante il vantaggio iniziale firmato da Rafael Leao.

A San Siro, nella prima gara casalinga in Champions League dopo sette anni, i rossoneri perdono al minuto 96 contro un Atletico Madrid zeppo di attaccanti, ma capace di segnare solo dopo aver giocato un’ora in superiorità numerica.

Moviola Milan Atletico Madrid: l’espulsione di Kessié

Il primo caso da analizzare alla moviola Milan Atletico Madrid riguarda l’espulsione di Franck Kessié. Il Milan resta in dieci al minuto 29′ quando l’ivoriano entra in netto ritardo su Marcos Llorente guadagnandosi il secondo giallo nel giro di venti minuti.

Leggi anche | La prima Champions League di messi e Guardiola

Il primo era giunto a seguito di una mancanza di reattività su un’azione sulla destra degli spagnoli, che aveva costretto Kessié a strattonare Marcos Llorente sotto gli occhi del direttore di gara turco.

Questa scelta, anche se discutibile, ha condizionato la gara dei rossoneri, che per più di un’ora hanno dovuto affrontare l’Atletico Madrid in inferiorità numerica.

Moviola Milan Atletico Madrid: il rigore decisivo

L’episodio che ha poi deciso la gara è il rigore assegnato da Cakir al minuto 93. Situazione rivista al Var e analizzata alla moviola Milan Atletico Madrid, l’arbitro turco sceglie di assegnare la massima penalità contro i rossoneri a causa di un tocco di braccio di Kalulu.

Il tocco nell’effettivo c’è, ma la palla viene spinta contro il braccio del terzino del Milan dal braccio di Lemar, che si trova a contrasto con lui a seguito di un rinvio errato di Romagnoli.

Per Cakir nessun dubbio, e rigore calciato da Suarez che segna in Champions League dopo sei anni di digiuno.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!