Mondiali 2022 l’Inghilterra come gioca: modulo e calciatori

L’Inghilterra è una delle squadre favorite per la vittoria finale al Mondiale in Qatar nel 2022. Scopriamo i segreti della formazione allenata da Southgate. 

Quarta al Mondiale del 2018 in Russia, l’Inghilterra negli ultimi anni è riuscita ad arrivare in finale all’Europeo in casa contro l’Italia, perdendolo ai rigori dopo aver inanellato sei vittorie di fila.

La struttura della squadra uscita sconfitta a Wembley è di fatto la stessa, e anche per questo motivo non sono mancate le polemiche nei confronti del commissario tecnico Gareth Southgate.

Mondiali 2022: la squadra dell’Inghilterra

Ci sono dei reparti in cui l’Inghilterra è clamorosamente abbondante in qualità e altri in cui invece ne è quasi del tutto sguarnita. Non si spiega altrimenti la scelta di chiamare quattro terzini destri (e meno male che James si è rotto poche settimane fa), da Alexander-Arnold a Trippier, e un solo sinistro.

Anche i centrali non è che convincano molto, specie Maguire, convocato di nuovo nonostante un inizio di stagione a dir poco sciagurato con la maglia del Manchester United. Meritavano un colpo di telefono Smalling o Tomori? In realtà per Southgate, che si dice che mollerà a prescindere dopo il Mondiale, non hanno mai avuto chance.

In mezzo la coppia Phillips-Rice si è scomposta, col primo che è fuori da mesi per un problema alla spalla (ma è stato chiamato lo stesso). Al posto del nuovo acquisto del Manchester City dovrebbe finalmente trovare spazio Jude Bellingham, forse il centrocampista più in forma d’Europa prima della sosta dei campionati, un vero califfo del Borussia Dortmund. Giocatore-chiave alla fine potrebbe essere il poco reclamizzato Eric Dier del Tottenham, abile a sdoppiarsi tra difesa e centrocampo come del resto fa con Conte.

Davanti poi Southgate ha veramente solo l’imbarazzo della scelta, anche se levando Kane il resto del reparto è piuttosto leggero e discontinuo, tranne forse Sterling, ormai calatosi perfettamente nella parte di seconda punta o addirittura in casi eccezionali falso centravanti. Gira e rigira sarà di nuovo Harry Kane l’ago della bilancia dell’Inghilterra. Da vedere se avrà una partenza diesel come all’ultimo Europeo o a razzo fin dall’inizio come in Russia nel 2018, dove fu capocannoniere del torneo con 6 gol.

Come sempre, fattore ambientale decisivo. Partenza sulla carta “soft” con l’Iran, poi il derby vero col Galles e quello “storico” con gli Stati Uniti per evitare psicodrammi, sempre dietro l’angolo comunque.

Formazione Inghilterra Mondiali 2022

INGHILTERRA (3-4-2-1): Pickford; Walker, Dier, Stones; Trippier, Rice, Bellingham, Shaw; Foden, Sterling; Kane. All. Southgate