Mondiali 2022 Brasile come gioca: modulo e calciatori

Mondiali 2022 il Brasile è sicuramente la grande favorita di questa edizione: come giocano i verdeoro e come arrivano alla competizione

Manca da ormai 20 anni il trionfo mondiale per il Brasile, ma quest’anno i verdeoro possono davvero avanzare importanti pretese di tornare sul tetto del mondo. Da Ronaldo a Neymar, dall’Asia all’Asia il Brasile vuole tornare grande, ma innanzitutto deve fare i conti con un girone molto impegnativo.

I verdeoro sono stati selezionati con Serbia, Svizzera e Camerun, tutti avversari insidiosi, che possono non solo mettere in difficoltà la Selecao, ma anche farle spendere più energie rispetto a magari avversarie con gironi più semplici. Un girone complesso, dunque, ma il Brasile, per valori assoluti, è forse la squadra più attrezzata insieme alla Francia.

Mondiali 2022: come gioca il Brasile

Ha avuto l’imbarazzo della scelta Tite, che ha anche dovuto fare i conti con scelte complesse, come le esclusioni di Firmino e Gabigol a favore di Pedro (sì, proprio quel Pedro della Fiorentina). Si trova davanti a un bivio fondamentale Tite, perché nei sei anni sulla panchina del Brasile ha vinto solo una Copa America, nel 2019, e ora è chiamato ad arrivare in fondo ai Mondiali, una cosa che ai sudamericani non riesce proprio dal 2002, visto che da allora non hanno più giocato finali.

In porta c’è il dualismo Alisson-Ederson, ma il portiere del Liverpool è, ai nastri di partenza, il titolare. Poi la squadra verdeoro si schiera con una linea a 4, con la coppia centrale formata da Marquinhos e Thiago Silva, Telles favorito a sinistra su Sandro e Dani Alves, Danilo e Militao a giocarsi una maglia da titolare.

A centrocampo Tite può contare sulla fisicità di Casemiro e Fabinho, ma anche sul dinamismo di Fred e sulla classe di Paqueta. La coppia di mediani davanti alla difesa vedrà protagonisti questi quattro giocatori, a rotazione, mentre in avanti le scelte son tantissime. Il riferimento offensivo potrebbe essere Gabriel Jesus, in stato di grazie con l’Arsenal, mentre dietro a lui Neymar e Vinicius non si toccano, con la terza maglia contesa da Rodrygo, Antony e Raphinha e Richarlison. Insomma, qualità a non finire per il Brasile, la grande favorita di questi Mondiali.

Di seguito, la lista dei convocati del Brasile per il Mondiale:

PORTIERI: Alisson, Ederson, Weverton;

DIFENSORI: Danilo, Dani Alves, Alex Sandro, Alex Telles, Thiago Silva, Marquinhos, Eder Militao, Bremer;

CENTROCAMPISTI: Casemiro, Fabinho, Guimaraes, Fred, Paquetà, Everton Ribeiro;

ATTACCANTI: Neymar, Vinicius Junior, G. Jesus, Antony, Raphinha, Richarlison, G. Martinelli, Rodrygo, Pedro Guilherme.