Mondiale, i precedenti tra Messi e Mbappé

mbappé francia
Fonte: Image Photo

Messi Mbappé i precedenti in vista della finale mondiale di domenica tra Argentina e Francia. Com’è andata la sfida a distanza tra questi due fenomeni.

Messi e Mbappé si sono già sfidati in passato da avversari, mentre dall’estate del 2021 sono diventati compagni di squadra al Psg.

Messi Mbappé in nazionale

Un solo precedente, ma che precedente, per i due campioni con la maglia delle rispettive nazionali: esattamente un mondiale fa Francia e Argentina si scontrarono agli ottavi di finale e fu forse la partita più bella del torneo.

Ottavi di finale prematuri, perché quella sfida avrebbe meritato come minimo una semifinale, ma l’Albiceleste si era complicata la vita nel girone arrivando seconda (per miracolo tra l’altro, battendo in extremis la Nigeria) dietro la Croazia.

Vittoria dei transalpini 4-3 con l’attaccante dei Bleus grande protagonista e migliore in campo. Sua infatti la doppietta che spostò gli equilibri in maniera definitiva nel secondo tempo.

Fin lì la partita era sul 2-2, con una girandola di emozioni. Vantaggio della Francia con rigore di Griezmann e pareggio di Di Maria nel finale della prima frazione. A inizio ripresa, poi, zampata in mischia del difensore argentino Mercado a cui replicherà un altro difensore, Pavard, con una rasoiata di destro in contropiede.

Equilibrio rotto in seguito da una doppietta di Mbappé nel giro di quattro minuti: Francia avanti 4-2 prima del terzo gol argentino segnato da Aguero per il 4-3 definitivo. Forse il momento più brutto per i transalpini durante l’intero mondiale e, come detto, gara di altissimo spessore tecnico ed emozionale.

Messi Mbappé nei club

Questi due fenomeni sono compagni di squadra al Psg dall’agosto del 2021, da quando l’argentino ha raggiunto l’asso francese sotto la Tour Eiffel.

Insieme hanno disputato 48 partite in tutte le competizioni con un bilancio di 34 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte. Partite in cui hanno segnato la stratosferica cifra di 66 gol in due, quindi è stato come se il Psg avesse iniziato ogni incontro già con un vantaggio (ipotetico) di oltre una rete.

Da avversari invece Messi e Mbappé si sono trovati solo in due occasioni, nella stessa sfida di andata e ritorno tra Psg e Barcellona valida per gli ottavi di finale di Champions League del 2020-21, quindi con ancora le porte chiuse a causa della pandemia di Covid.

Due occasioni in cui il Psg, all’epoca solo di Mbappé, conquistò agevolmente il passaggio ai quarti di finale grazie a un 4-1 al Camp Nou e al pareggio 1-1 nel ritorno con Pochettino in panca.

Entrambi i gol del Barcellona furono della Pulce argentina. Addirittura all’andata Leo aveva portato in vantaggio i suoi, prima che si scatenasse la reazione dei parigini trascinati da Mbappé autore di una doppietta.

In panchina c’era ancora Koeman per il Barça, che non riuscì a mettere un freno a questo portento della natura, capace di passare in mezzo alla difesa catalana come se fosse fatta di burro. Tra l’andata e il ritorno il campione francese mise a segno ben 4 gol, di cui tre al Camp Nou, che non poté alzarsi in piedi ad applaudire solo perché era vuoto, e uno su rigore al Parco dei Principi.

Per la cronaca l’altro gol del Psg lo segnò Moise Kean, attuale centravanti della Juventus.

Messi realizzò le uniche due reti del Barcellona: all’andata su calcio di rigore e al ritorno con una saetta da fuori. Si può ben dire che Leo fu l’unico a salvarsi in quel naufragio blaugrana.

Insomma, fin qua il bilancio è nettamente a favore dell’attaccante francese, sia dal punto di vista dei risultati che dei gol segnati. Quarto appuntamento tra i due, forse il più importante di tutti, domenica a Lusail per la finale mondiale.