Mondiale arbitro finale un nome a sorpresa

marciniak arbitro
Fonte: Image Photo

Finale del mondiale in Qatar, deciso l’arbitro della partita tra Argentina e Francia, un nome controverso per l’ultimo atto del torneo.

Sarà infatti il polacco Szymon Marciniak il fischietto per l’ultima partita del mondiale, la grande sfida tra Messi e Mbappé per assegnare la coppa.

Finale mondiale arbitro chi è

Szymon Marciniak è stato designato per arbitrare la finale di Qatar 2022 tra Argentina e Francia. Polacco, classe 1981, ha già diretto due partite durante il torneo: curiosamente una vittoria della Francia (il 2-1 alla Danimarca nella fase a gironi) e una dell’Argentina (il 2-1 all’Australia agli ottavi di finale).
Nato a Plock, Marciniak iniziò la carriera da arbitro a soli 21 anni alternando un’attività come calciatore semi-professionista. Nel 2006, poi, la decisione definitiva di dedicarsi a dirigere le partite.
Primo incontro arbitrato, nel 2009 nel campionato di casa, quello polacco. Da allora in altre 200 occasioni è stato il fischietto.
Non è il primo mondiale a cui partecipa visto che nel 2018 in Russia si era incaricato di Argentina-Islanda (di nuovo una gara dell’Albiceleste, ma all’epoca finì 1-1) e Germania-Svezia. In compenso è il primo arbitro polacco di una finale del mondiale.
Arbitro ormai di grande esperienza, il polacco da qualche anno è uno dei fischietti più blasonati d’Europa per le gare più delicate o più importanti. In questa stagione ha diretto in Barcellona-Inter in Champions League, non facile da gestire dopo le polemiche dei blaugrana per l’arbitraggio della partita d’andata a San Siro.
Oltre a lui, la quaterna arbitrale sarà poi completata da Pawel Sokolnicki, Tomasz Listkiewicz e Tomasz Kwiatkowski.

Arbitro finale mondiale Messi

Un anno fa invece Marciniak non aveva potuto prendere parte all’Europeo poi vinto dall’Italia perché gli era stata appena diagnosticata una tachicardia.
“All’inizio fu molto difficile per me e dovetti smettere di arbitrare” ha raccontato l’arbitro polacco. “Fu una sensazione terribile, solo io, la mia famiglia e i miei collaboratori sappiamo i momenti duri che abbiamo passato. Ora però la vita mi dà questa seconda opportunità e me la voglio godere al massimo”.
Nel 2017 Marciniak intervistato dai media locali polacchi si era lanciato in una previsione, dicendo che un giorno avrebbe arbitrato una finale di un mondiale. Beh, dopo cinque anni ha avuto ragione.
Per quanto riguarda Messi, altro aneddoto divertente, perché quando il 10 argentino era ancora al Barcellona per due volte incrociò il fischietto polacco in Champions League. Due delle partite più devastanti sia come risultato che come prestazioni per i catalani, visto che erano state il 4-0 al Parco dei Principi contro il Psg e il 3-0 a Torino contro la Juve, entrambe nell’edizione 2016-17.
Nel primo caso il Barça era riuscito a rimontare, mentre nella seconda no. Anche per questo motivo all’epoca Marciniak diventò “quello che aveva fatto perdere Messi 7-0” sui giornali catalani, visto il bilancio pessimo delle due gare.