Milan, problema tra i pali: senza Maignan, non c’è un portiere in Champions

Il Milan rischia di avere problemi in porta a causa dell’assenza di Maignan per infortunio, specialmente in Champions League, dove dovrebbe giocare Mirante.

Al guaio dell’infortunio di Mike Maignan e del suo relativo lungo stop rischia di aggiungersi anche il nuovo problema delle scelte da fare al suo posto, specialmente per quanto riguarda la Champions League.

Il vice tra i pali dei rossoneri, teoricamente è il rumeno Ciprian Tatarusanu, che già nella scorsa stagione è stato schierato titolare ben 9 volte, a causa di un altro infortunio dell’estremo difensore francese. La scelta di Stefano Pioli dovrebbe quindi ricadere logicamente su di lui anche in questo caso, ma se la cosa non presenta problemi in campionato, le cose sono diverse in Champions League.

Milan, problema in porta per la lista Champions

A inizio stagione, infatti, il Milan ha dovuto stilare, come tutti i club qualificatisi per una coppa europea, una lista di giocatori selezionabili per le partite della Champions League del 2022/2023, seguendo certi parametri.

La necessità di avere in rosa giocatori cresciuti nei vivai di squadre italiane ha costretto Pioli ha scegliere, come alternative a Maignan, il 39enne Antonio Mirante – che non gioca una partita ufficiale dal 6 maggio 2021, quando con la Roma affrontò il Manchester United in Europa League – e il 20enne danese Andreas Jungdal, nelle giovanili del Milan dall’estate 2019.

Ora che sa che Maignan potrebbe essere assente per circa un mese, saltando le due sfide col Chelsea e forse pure il ritorno con la Dinamo Zagabria, il Milan si ritrova con un problema, non potendo schierare Tatarusanu in Champions League e dovendo probabilmente ricorrere a uno tra Mirante e Jungdal.

In realtà, esiste una soluzione. Il regolamento della UEFA consente ai club di apportare modifiche temporanee alla lista dei convocabili proprio in caso di grave infortunio di un portiere. L’unico requisito è presentare un certificato medico che dimostri che il giocatore, in questo appunto Maignan, resterà fuori per almeno un mese: se ciò avverrà, il Milan potrà inserire Tatarusanu nella lista Champions fino al recupero del francese.