Meret non convince Spalletti: il Napoli studia due alternative

meret
Fonte: Image Photo

Meret non dà le garanzie che il Napoli vorrebbe dal suo portiere titolare in questo momento, e così il club partenopeo sta valutando alcune alternative.

Non sono poche le decisioni importanti da prendere, in casa Napoli. Se, da un lato, sta per partire Koulibaly e va trovato un rimpiazzo, dall’altro c’è da capire cosa fare con la situazione tra i pali. Con l’addio di Ospina a fine contratto, Spalletti ha bisogno di un altro portiere affidabile, ma deve anche capire come gestire il posto da titolare in quella posizione.

Per molti, sarebbe arrivato il momento di dare finalmente piena fiducia al 25enne Alex Meret (solo 1.324 minuti tra tutte le competizioni, con molto spazio in Europa League e pochissimo in Serie A, nel 2021/2022) o se invece mantenere l’alternanza tra due nomi, andando in cerca di un collega esperto ma di valore.

Poca fiducia in Meret: ecco chi potrebbe soppiantarlo

Spalletti sembra aver lasciato intendere già nell’ultima annata che per lui l’ex-Udinese non è un numero uno che garantisce massima sicurezza. Il tecnico toscano ha fortmente ridotto l’impiego in campionato del giovane estremo difensore pagato 26 milioni di euro nel 2019, e nonostante il rinnovo annunciato dalla società, l’allenatore vorrebbe maggiore sicurezza in porta.

Ecco perché è stata congelata la trattativa ben avviata per Salvatore Sirigu, che sarebbe potuto essere un ottimo secondo, e perché adesso il Napoli si sta dirigento su nuovi nomi, sicuramente più blasonati e adatti a diventare fin da subito dei titolari del club partenopeo.

Il profilo in pole position sarebbe quello di Keylor Navas del PSG, giocatore di grande valore e carisma, che a Parigi ha già dimostrato di saper mettere in panchina uno come Donnarumma. Adesso, però, né lui né l’estremo difensore della Nazionale sono disposti a un’altra stagione di rivalità, e la soluzione più probabile è che il PSG lasci partire lui. Ha il curriculum adatto per prendere il posto di Ospina, sia per esperienza che per caratteristiche tecniche, ma guadagna quasi 13 milioni di euro netti l’anno, e di sicuro non accetterebbe di lasciare a Meret il posto in Champions League.

Il costaricense sembra quindi destinato a rimanere un sogno, e così il Napoli potrebbe ripiegare su Kepa Arrizabalaga del Chelsea: grandi qualità, tanta voglia di riscatto, dopo essere stato relegato in panchina nelle ultime due stagioni. L’ingaggio è più abbordabile (8 milioni l’anno), ma resta sempre troppo alto per gli standard dei campani; in verità, però,il vero ostacolo è anagrafico: a 27 anni, Kepa di fatto toglierebbe a Meret la speranza di poter diventare un domani titolare del Napoli, e la convivenza tra i due potrebbe essere più tesa del previsto.