Mauro Icardi e Wanda Nara: una storia da copertina arrivata alla fine

Mauro Icardi e Wanda Nara hanno rappresentato per quasi un decennio la coppia più esposta mediatamente del calcio italiano, espandendosi in Europa con il trasferimento al PSG. 

Arrivato nell’estate del 2019, il trasferimento a Parigi concludeva l’epopea italiana di Maurito che lasciava l’Inter dopo cinque anni di intenso rapporto d’amore e odio, inficiati dall’arrivo di Wanda. 

Sposati dal 2014, Mauro Icardi e Wanda Nara hanno scelto di diventare una l’agente dell’altro, complicando così i rapporti all’interno dello spogliatoio per l’argentino e rendendo più lunga la strada verso un rinnovo mai arrivato. Ora, dopo otto anni dal matrimonio, la storia sembra essere finita.

Leggi anche | Che fine ha fatto Samir Nasri, l’ex erede di Zidane?

Mauro Icardi e Wanda Nara: le tappe dell’amore

Siamo a novembre 2013 e, dopo cinque anni di matrimonio e tre figli, Wanda Nara lascia Maxi Lopez, a quel tempo attaccante della Sampdoria e compagno di squadra di Mauro Icardi. 

Il tweet è chiaro: “Mi fermo qui, amore mio”, indice di come la storia con il padre dei tre bambini sia ormai giunta a conclusione. 

Qualche settimana dopo ci pensa il giovane Mauro Icardi – vent’anni all’epoca – a sottolineare come gli equilibri nello spogliatoio della Sampdoria siano destinati a cambiare: 

“Wanda Nara ti amo. Non sarà mai facile dire quel che sento, perché ho scoperto che queste due parole portano con loro un sentimento senza limiti.”

Leggi anche | Linea verde dello Spezia: battuto un record contro la Salernitana 

 La telenovela tra Mauro Icardi e Wanda Nara è però solo all’inizio: la carriera del giovane centravanti argentino decolla con il passaggio all’Inter, mentre quella dell’ex marito della wags inizia a precipitare in una spirale da cui non vi è stato ritorno. 

Nella primavera 2014 Icardi segna contro l’Atalanta e mostra al mondo la maglietta con scritto “Wan Te Amo” dedicata alla neo fidanzata. 

Poche settimane dopo, nell’aprile 2014, Inter e Sampdoria si affrontano a Marassi, un ritorno a casa per Icardi e un scontro faccia a faccia con il beffato del triangolo amoroso. 

Mauro Icardi segna due gol contro la Sampdoria, mentre Maxi Lopez sbaglia un rigore: la cornice perfetta per celebrare il nuovo amore e l’incredibile evoluzione sportiva del centravanti argentino. 

La scena che però rimarrà impressa nella mente di tutti coloro che già al tempo seguivano le vicende della coppia formata da Mauro Icardi e Wanda Nara è la mancata stretta di mano a inizio gara tra Maxi Lopez e Icardi, gelo totale. 

Wanda Nara
Fonte immagine: profilo Instagram Wanda Nara

Matrimonio e crisi nerazzurra

In rapida successione poi arriva il matrimonio (maggio 2014) e la nascita di Francesca (19 gennaio 2015) e Isabella (27 ottobre 2016) che portano a cinque i figli di Wanda, tutti esposti mediatamente al fianco del nuovo compagno. 

L’amore esplode e Mauro Icardi sceglie Wanda come procuratrice: dal novembre 2017 inizia la telenovela sul rinnovo con l’Inter e Wanda dirà: 

“Mi sono arrivate delle chiamate, ma non dico di chi. Il suo valore? Minimo 200 milioni. In questo periodo si sono avvicinate un paio di squadre importanti che hanno mostrato di apprezzare Mauro. E io che mi occupo del suo futuro devo almeno ascoltarle, valutare le condizioni e la situazione.”

Ovviamente la situazione precipita: l’Inter non trova l’accordo con giocatore e agente, e la fascia di capitano – affidata a Maurito in virtù del suo grande amore per la causa nerazzurra – viene rimossa dal braccio sinistro dell’argentino. 

“Con l’Inter siamo lontanissimi. L’offerta non esiste, devo sedermi a parlare con loro e ancora non l’ho fatto. La scorsa estate aveva un piede fuori da Milano, dove volava andare? La domanda giusta è dove volevano mandarlo. Alla Juventus: è stato Mauro a dire no e a voler rimanere all’Inter.”

icardi
Fonte: @mauroicardi (Instagram)

Inter: un amore finito male

A febbraio 2019 la crisi esplode in tutta la sua potenza: Mauro non riesce a segnare, Wanda parla in continuazione lanciando benzina su un incendio ormai divampato, i tifosi nerazzurri esplodono in una contestazione aperta verso quello che è ormai il loro ex capitano. 

“Serve gente che metta palloni buoni a Mauro. Se mi date da scegliere tra il rinnovo e l’arrivo di uno che gli mette cinque palloni buoni, forse preferisco che Mauro abbia un aiuto in più.”

Wanda si permette di parlare anche di Spalletti – a quel tempo allenatore dell’Inter – e delle scelte tecniche da eseguire all’intento dello spogliatoio: la situazione degenera. 

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Nell’estate 2019 Mauro Icardi e Wanda Nara volano a Parigi destinazione PSG, dove Maurito farà coppia con Neymar ed Mbappé in un tridente da favola. 

“Il Psg era la miglior opzione per Mauro e per quello la abbiamo accettata. Anche se sarà più impegnativa, è in assoluto un top club che rende orgogliosa la famiglia.”

La rottura 

Oggi, otto anni dopo l’inizio di un’avventura resasi protagonista delle attenzioni mediatiche del mondo calcistico italiano e non solo, la loro relazione è finita. Aspettiamo ora eventuali evoluzioni, soprattutto in termini di calciomercato per il centravanti argentino, già più volte vicino al ritorno in Italia. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI