Come giocherà Matic nella Roma di Mourinho

Matic è il nuovo rinforzo della Roma di Mourinho, ma come andrà a giocare tatticamente il serbo ex-Manchester United? Ecco le possibili soluzioni.

È già a referto il primo colpo di mercato della Roma post-vittoria della Conference League: nella giornata di ieri, è stato reso pubblico l’acquisto del quasi 34enne centrocampista serbo Nemanja Matic, che arriva dal Manchester United dopo una carriera che lo ha visto anche con le maglie di Benfica e Chelsea.

Si tratta di un colpo a parametro zero, data la scadenza del contratto del serbo a fine mese, per cui la Roma verserà solamente 3,5 milioni per un anno di contratto, secondo quanto riportato da Sky Sport, anche se nell’accordo ci sarebbe una clausola per il rinnovo per un’ulteriore stagione.

I giallorossi aggiungono così un tassello di valore tecnico ed esperienza alla loro rosa in vista di una stagione che li dovrà vedere competere in Europa League e andare a caccia della qualificazione alla Champions dell’anno seguente. Ma come giocherà Matic alla Roma?

Matic alla Roma: in che ruolo giocherà

Sicuramente, la scelta di Matic è stata dettata dall’ottimo rapporto tra il centrocampista e José Mourinho: è stato il tecnico portoghese, infatti, a dargli per la prima volta spazio al Chelsea nella stagione 2014/2015, dopo il riacquisto dal Benfica per 25 milioni. Successivamente, lo Special One ha voluto il serbo anche al Manchester United nel 2017, e adesso se lo è portato anche nella Capitale.

Matic è un centrocampista centrale completo, in possesso di grandi mezzi fisici (194 cm d’altezza) e tecnici, versato soprattutto nei lanci lunghi e nel tiro dalla distanza, armi che lo renderanno molto utile per creare alternative alla manovra giallorossa.

Nonostante non sia più giovanissimo, dato che ad agosto spegnerà 34 candeline, il serbo ha dimostrato anche nel corso degli ultimi anni di carriera di essere ancora affidabile a livello fisico, e in generale non ha mai patito grossi infortuni. Nell’ultima annata al Manchester United, ha disputato in tutto 32 partite, servendo 4 assist, che sono da sempre la sua specialità.

A livello puramente numerico, Matic dovrebbe andare a rimpiazzare Sergio Oliveira, che molto probabilmente non sarà riscattato dal Porto nonostante l’ottimo impatto avuto sulla Roma. Tuttavia, è chiaro che in campo il serbo avrà una posizione più arretrata, da mediano davanti alla difesa, e si farà vedere meno spesso in avanti rispetto al lusitano: è più facile considerarlo, quindi, un giocare alternativo a Cristante. Ciò significa però che Tiago Puinto dovrà intervenire ancora sul mercato per trovare un altro centrocampista centrale dalle caratteristiche più offensive.