Lovro Majer, ruolo e caratteristiche dell’obiettivo del Milan

Tra i tanti talenti che si sono messi in evidenza in questa stagione trova spazio anche quello del croato Lovro Majer. Giocatore della Dinamo Zagabria e della Croazia Under 21, Majer ha già esordito anche in Nazionale maggiore e promette di risultare come uno dei migliori prospetti del prossimo calcio.

LEGGI ANCHE: Perché Jorginho è così importante per gli equilibri dell’Italia

Lovro Majer, ruolo e caratteristiche

Majer potrebbe essere definito quasi un 10 vecchio stile. Il suo ruolo primario è infatti quello del trequartista (o, come il gergo del calcio moderno impone, della sottopunta), un ruolo sempre affascinante perché consente di costruire il gioco per le punte e di mettere in luce il talento personale. Un talento che Majer possiede chiaramente.

Il giocatore ha una grande visione di gioco ed è dotato di grande tecnica individuale. Sia con la Dinamo che con l’Under 21 ha manifestato spessissimo le sue qualità da assistman e, nonostante il fisico non proprio enorme (1,79 metri), riesce a farsi rispettare anche sotto il profilo della forza fisica. Viste le caratteristiche del giocatore, in molti hanno speso immediatamente il paragone con un altro grande centrocampista offensivo croato come l’ex Pallone d’Oro Luka Modric.

LEGGI ANCHE: Che cosa sappiamo della rottura tra la Fiorentina e Gattuso

La storia: dalla Croazia alla conquista dell’Europa

La Croazia è stata ovviamente il teatro delle prestazioni di Majer finora. Il ragazzo, prima di passare alla prima squadra della Dinamo Zagabria, dopo un brevissimo trascorso nelle giovanili ha infatti vestito le maglie di Dubravka, Trnje Zagabria e Lokomotiva Zagabria.

Nell’ultima stagione nel massimo campionato il ragazzo ha giocato 31 partite, segnando 7 reti e fornendo anche 9 assist. Majer ha anche già esordito sia in Europa League che in Champions League, per un totale di 3 presenze complessive.

Interessamenti di mercato: non solo Milan

Il Milan sembra molto interessato al profilo del giocatore, con Pioli che potrebbe ovviamente utilizzarlo per il suo 4-2-3-1 come vertice di sostegno per la punta. I rossoneri hanno avuto un incontro con l’ex dirigente Marco Branca, il quale gestisce la società che ha preso in cura gli interessi sportivi del calciatore.

Mesi addietro anche la Fiorentina si era interessata al giovane talento di Zagabria, che peraltro aveva ricevuto un’offerta anche dal Marsiglia. Il 23enne però pare adesso più lontano dai viola, con il Milan eventualmente in vantaggio sul trequartista. Attualmente, il suo valore di calciomercato – secondo il portale Transfermarkt – è di circa 13 milioni di euro. Una cifra non esagerata ma nemmeno a prezzo di saldo per un giocatore che affronterebbe per la prima volta un top campionato europeo.

LEGGI ANCHE: Giampiero Boniperti, la storia di un’icona bianconera