loic bade
Fonte immagine: @Route1futbol (Twitter)

Loic Bade è la prima alternativa a Simakan per la difesa del Milan: chi è il francese che sta impressionando con il Lens?

È cresciuto a Parigi, si è sgrezzato nel Le Havre, si sta affermando nel Lens ma potrebbe a breve vestire i colori rossoneri del Milan. Loic Bade è uno dei nuovi nomi del calcio francese; difensore classe 2001, prodotto di uno dei settori giovanili più floridi di Francia, il centrale è entrato nelle mire di Maldini e Moncada come alternativa a Mohammed Simakan, talento dello Strasburgo sul quale si sta scatenando una vera e propria asta europea.

Così Loic Bade, che ha iniziato benissimo la stagione con il Lens, è automaticamente diventato il piano B in salsa rossonera. Per acquistarlo, la dirigenza milanista avrebbe stanziato un budget di circa 6 milioni di euro, decisamente meno rispetto alla cifra che andrebbe investita per Simakan. Per questo motivo il nome è e rimarrà caldo fino al termine del mercato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Loïc Badé 4 (@l.bade28)

Stagione super al Lens

Loic Bade, nella stagione 2020/21, sta girando su numeri di grandissimo spessore, che vanno ad abbinarsi con le prestazioni positivi messe insieme fino a oggi. Per ben quattro volte, in questo primo scorcio di Ligue 1, è finito nella squadra della settimana de L’Equipe e, ovviamente, il suo nome è finito sui taccuini di mezza Europa.

Il Lens lo ha strappato Le Havre a parametro zero, un vero e proprio affare se consideriamo quanto hype si stia scatenando su questo ragazzo. Per Franck Haise è diventato titolare sin dal principio senza discussione alcuna, visto la sicurezza con la quale – nonostante la carta di identità – si muove in mezzo alla difesa. A oggi, ha messo insieme 16 presenze e quasi 1500 minuti complessivi in campionato.

Leggi anche:  Il Milan cerca gol: Luka Jovic è la soluzione?

Chi è Loic Bade

Nato a Sèvres, città situata nel cuore dell’Ile de France famosa per le sue porcellane, Loic Bade ha cominciato a giocare a calcio da giovanissimo, vestendo i colori dell’ACBB. Dopo un provino fallito al PSG, a blindarlo è l’altra realtà della capitale francese, il Paris FC. Lì si ferma due anni, prima di passare da svincolato al Le Havre, dove la sua carriera cambia.

Prima diventa un perno della squadra B, poi esordisce in Ligue 2 e, quando il club ne intuisce le potenzialità, Loic Bade dice no al rinnovo di contratto inizialmente concordato. Vuole guardarsi intorno, respinge alcune offerte importanti (una, si dice, sia dello stesso PSG) e poi accetta il Lens dopo un colloquio con la dirigenza giallorossa. Gli vengono garantite una maglia da titolare e un posto in prima fila in vetrina. Dopo pochi mesi, il gigante di Sèvres potrebbe nuovamente chiudere le valigie.

loic bade
Fonte immagine: @RealMarco94 (Twitter)

Bade al Milan: caratteristiche tecniche e ruolo

Difensore centrale destro naturale, Loic Bade può giocare sia in una difesa a quattro che in una retroguardia a tre. È proprio in quest’ultimo contesto che viene utilizzato da Haise al Lens, per la precisione da centrale con i due classici “braccetti” ai lati. Bade dirige la difesa con autorità, ha uno stile di gioco elegante nonostante il fisico e una tecnica di base particolarmente educata.

Veloce, reattivo, molto forte di testa (è alto 191 centimetri), aggressivo quanto basta in marcatura, deve migliorare alcune gestioni in fase di non possesso, come le letture negli anticipi e alcuni bug mentali che per ora lo stanno ancora limitando. Compirà 21 anni ad aprile: un diamante grezzo, che ha solo bisogno di essere ulteriormente sgrezzato.

Leggi anche:  Linea verde a centrocampo: il Milan punta Svanberg

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!