Alla Juventus sta mancando Kulusevski

Dejan Kulusevski ha fatto più assist di chiunque altro in Premier League negli ultimi due mesi, con il Tottenham. E forse alla Juventus avrebbe fatto comodo…

Nessuno come Kulusevski: la Premier League sta scoprendo, con grande gioia del Tottenham e di Antonio Conte, il talento dell’ala svedese. In sole 10 presenze, l’attaccante ha già realizzato 5 assist, contribuendo complessivamente a 7 reti degli Spurs, più di qualunque altro giocatore nel campionato inglese.

Numeri completamente ribaltati rispetto al suo rendimento alla Juventus nella prima metà della stagione, quando aveva messo a referto appena 1 gol e 3 assist in 20 partite. Dal suo addio, molte cose sono cambiate nei bianconeri, ma c’è chi ovviamente si chiedere se non sarebbe stato meglio continuare a insistere su di lui, dandogli maggiore fiducia.

Il Kulusevski che servirebbe alla Juventus

È ovvio che l’esterno offensivo svedese non ha mai legato del tutto con Massimiliano Allegri, ma i numeri che sta registrando a Londra sono impressionanti e non possono passare inosservati. Specialmente perché, nello stesso periodo, nessun giocatore della Juventus è riuscito a servire così tanti assist.

L’assistman degli ultimi due mesi dei bianconeri è Cuadrado, che ha realizzato 3 passaggi decisivi tra tutte le competizioni, uno in meno rispetto a Kulusevski; tutti gli altri giocatori juventini non sono andati oltre i 2 assist ciascuno (stiamo parlando di Dybala, Morata, Vlahovic e Locatelli).

Ancora più significativo è notare che, in tutta la stagione, i migliori dei ragazzi di Allegri sotto questo profilo sono Dybala e Morata con 5 assist a testa: negli ultimi due mesi, quindi, Kulusevski è stato decisivo in zona gol per il Tottenham tanto quanto Dybala e Morata nel corso dell’intera annata fino a questo momento.

Dati che ribadiscono come, forse, la Juventus avrebbe dovuto avere più fiducia nello svedese, prima di lasciarlo andare via così facilmente. Il 21enne di Stoccolma, ormai, si è accasato agli Spurs con un prestito oneroso di 5 milioni di euro, che potrebbe trasformarsi in acquisto definitivo dietro il pagamento di altri 35 milioni (esattamente quanto pagato l’estate scorsa dalla Juve all’Atalanta). Un magro guadagno, quindi, a fronte di un contributo offensivo che sarebbe potuto essere molto più importante.

Quando scatterà l’obbligo di riscatto per Kulusevski

L’accordo tra Juventus e Tottenham prevede l’obbligo, da parte del club inglese, di acquistare a titolo definitivo Dejan Kulusevski al raggiungimento di alcuni obiettivi sportivi. Il primo è che l’attaccante deve disputare almenò metà delle partite rimanenti della stagione degli Spurs, e questo punto è già stato rispettato: lo svedese ha giocato 12 partite, e gliene rimangono ancora 7.

Il secondo è la qualificazione del Tottenham alla prossima Champions League, obiettivo non semplice da raggiungere, ma nemmeno impossibile: la squadra di Antonio Conte si trova al momento quarta in classifica con 54 punti, alla pari dell’Arsenal quinto, a meno 5 dal Chelsea terzo e a più 3 su West Ham e Manchester United.

Va comunque ricordato che il club londinese potrebbe accettare di acquistare comunque il giocatore dalla Juventus anche se i requisiti dell’accordo non dovessero essere soddisfatti, pagando la cifra pattuita di 35 milioni. E, visto come stanno le cose al momento, questa possibilità è molto probabile.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI