Disastroso in finale di Champions, la triste fine del portiere

Quattro anni dopo sarà di nuovo Liverpool-Real Madrid in finale di Champions League: all’epoca protagonista assoluto in negativo fu il portiere dei Reds, il tedesco Loris Karius, colpevole in due dei tre gol degli spagnoli. Da lì in poi la sua carriera è andata a picco, ma dove gioca adesso Karius? 

Karius, cosa aveva combinato

Classe 1993, Loris deve ancora compiere trent’anni ma è ormai uscito dal giro del calcio che conta. Troppo gravi, quegli errori, e poi su un palcoscenico importantissimo, la partita dell’anno.

Come dimenticare l’1-0 segnato da Benzema di pura astuzia, mettendo semplicemente la gamba sul rinvio di Karius, oppure il 3-1 di Bale con una saetta dalla distanza, ma centrale, che il portiere tedesco di fatto mancò, lasciando scivolare il pallone in rete?

Bersagliato immediatamente dagli sfottò e dai meme, Karius, che era nel giro della Nazionale tedesca, di fatto si eclissò, perdendo il posto al Liverpool (al suo posto Alisson, un discreto miglioramento) e finendo ceduto in prestito ben presto.

Karius, dove gioca oggi

Incredibile, ma vero: il disastroso portiere tedesco è ancora tesserato per il Liverpool, che dopo tre stagioni in prestito tra Besiktas e Union Berlino ha dovuto riprenderselo più che altro per mancanza di acquirenti.

Non gioca una partita ufficiale da oltre un anno, da quando militava nella squadra della capitale tedesca, dove non era mai stato titolare.

In Turchia pure il buon Loris si era prodotto in alcune papere mica da ridere: certo, non così pesanti e viste da tutto il mondo come quelle della finale di Champions del 2018.

Nella rosa dei Reds occupa il ruolo di terzo portiere dietro Alisson e Adrian, e nessuno si sogna di toglierlo da lì. I suoi social sono inchiodati al 2019, come se il tempo per lui si fosse fermato. Per la cronaca il suo contratto scade tra un mese.