HomeSerie AChi è Karim Zedadka, giovane esterno convocato in coppa da Gattuso

Chi è Karim Zedadka, giovane esterno convocato in coppa da Gattuso

Qualche sorpresa nelle convocazioni del Napoli per la semifinale di ritorno di Coppa Italia, come Karim Zedadka: conosciamo meglio l’esterno francese, cresciuto nel vivaio azzurro

Quando si verificano assenze a livello di organico, i giovani possono avere un’opportunità di giocare. Una dinamica che si concretizza frequentemente, sia nel calcio italiano che in atri campionato. Un club che deve ricorrere a questa soluzione è il Napoli, alle prese con diverse assenze in vista della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l’Atalanta. Alcune mancanze importanti riguardano il reparto difensivo, con Koulibaly e Manolas indisponibili.

Tra i giocatori scelti dal tecnico Gennaro Gattuso per sostituire questi due titolari figura Karim Zedadka, esterno francese (ma con origini algerine) classe 2000. Si tratta di un prodotto del Settore Giovanile partenopeo, reduce da un’esperienza in un’altra società e pronto a giocarsi le sue chances nel Napoli dei grandi, in un ruolo dove ci saranno grossi cambiamenti in estate e dove quindi potrebbe conquistarsi un posto importante.

Moto perpetuo della Primavera azzurra

Zedadka nasce a Pertuis, in Francia, il 9 giugno del 2000 e, dopo gli inizi nel Nizza, sceglie l’Italia per completare la sua formazione calcistica. Nell’estate del 2018 viene infatti ingaggiato dal Napoli, venendo aggregato alla squadra Primavera. Un cambiamento notevole per lui, che però non patisce minimamente l’impatto con il calcio italiano. Nella prima stagione scende in campo 22 volte in campionato, totalizzando 4 assist. Inoltre, si toglie la soddisfazione di segnare un gol in Youth League (ininfluente, perché arrivato nella sconfitta per 5-2 contro il PSG).

Per quanto riguarda la stagione 2018/19, le soddisfazioni per Zedadka non sono ancora finite. Viene infatti convocato 4 volte in prima squadra da Carlo Ancelotti (per le partite contro Udinese, Empoli, Frosinone e Bologna). L’anno successivo è quello della conferma e l’esterno francese non delude le attese. In Primavera si conferma uno degli elementi più importanti con 20 presenze, 1 gol e 4 assist tra campionato e Primavera Tim Cup.

 

Zedadka
Fonte: @k.zedadka (Instagram)

Il prestito in Serie C e il ritorno al Napoli

Nell’estate del 2020, il Napoli ritiene che il suo gioiello non sia ancora pronto per il salo definitivo in prima squadra. Decide quindi di mandarlo a farsi le ossa in Serie C, girandolo in prestito alla Cavese. Zedadka mostra il consueto spirito di adattamento, collezionando 5 presenze nei suoi primi mesi a Cava de’ Tirreni. Purtroppo, sul finire del mese di novembre, un infortunio lo tiene lontano dai campi per diverse settimane.

Il Napoli decide di riportarlo alla casa madre, con l’idea che possa essere utile alla prima squadra in caso di necessità. Tale occasione si verifica puntualmente in vista della sfida di ritorno di Coppa Italia contro l’Atalanta, per via delle importanti e già citate assenze in difesa. Starà a Gattuso valutare se gettarlo nella mischia o meno, ma già il ritorno tra i convocati può essere considerato una soddisfazione per il talento francese.

Karim Zedadka: ruolo e caratteristiche

Zedadka è un esterno sinistro, che gioca a piede invertito e che può ricoprire più ruoli grazie alla sua ottima duttilità tattica. Nella Primavera del Napoli ricopriva prevalentemente il ruolo di esterno sinistro di centrocampo, ma può giocare anche sull’altra fascia in mediana e come terzino sinistro. Inoltre, all’occorrenza può essere utilizzato anche nel cuore della zona nevralgica del campo. Ha grande spinta, ma ad un’ottima fase offensiva abbina anche abilità nel contenimento.

Nella lista dei convocati del Napoli per la Coppa Italia figura tra i difensori: questo indica che Gattuso lo vede prevalentemente come un terzino sinistro. Potrebbe evolversi in questo ruolo la carriera di Zedadka, che ha qualità e sa disimpegnarsi al meglio in entrambe le fasi come viene richiesto agli esterni difensivi nel calcio moderno.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti