La Juventus si qualifica se… cosa serve per l’Europa League

juventus
Fonte: Image Photo

Cosa deve fare la Juventus per qualificarsi in Europa League in questo momento: ecco i risultati utili per i bianconeri nell’ultima partita.

La Juventus è fuori dalla Champions League: la sconfitta di questa sera a Lisbona contro il Benfica segna la clamorosa uscita ai gironi dei bianconeri, la cui esperienza europea potrebbe però non essere ancora finita, dato che è ancora possibile, e anzi abbastanza probabile, qualificarsi in Europa League.

Un risultato non semplice da raggiungere, dato che la partita decisiva, mercoledì 2 novembre, non sarà lo scontro diretto con il Maccabi Haifa, ma un match a Torino contro il Paris Saint-Germain, mentre gli israeliani saranno impegnati in casa propria contro il Benfica. Sia i francesi che i portoghesi, a pari punti nel girone, saranno interessati a vincere col maggior divario di gol possibile, per assicurarsi il primo posto nel Gruppo H.

  1. PSG (11 punti)
  2. BENFICA (11 punti)
  3. JUVENTUS (3 punti)
  4. MACCABI HAIFA (3 punti)

La Juventus si qualifica se: ecco i risultati utili

Per qualificarsi alla fase a eliminazione diretta dell’Europa League, la Juventus deve raggiungere il terzo posto nel girone di Champions League, chiudendo cioè davanti al Maccabi Haifa: le due squadre attualmente sono a pari punti nel Gruppo H, con 3 punti a testa. Alla Juventus, pertanto, basterebbe fare almeno un punto in più del Maccabi nella prossima partita.

L’ultima sfida, come abbiamo visto, rischia seriamente di riproporre la situazione attuale, con bianconeri e israeliani di nuovo appaiati. In questo caso, andrebbe considerato lo scontro diretto, chiuso però anch’esso virtualmente in pareggio: vittoria all’andata per 3-1 della Juventus, e vittoria al ritorno per 2-0 del Maccabi Haifa. Se ne deduce che anche i gol segnati nello scontro diretto determinano una situazione di parità.

A questo punto, sarà dirimente la differenza reti complessiva, che al momento è ampiamente favorevole alla squadra di Massimiliano Allegri: la Juventus si trova infatti a -3 (8 gol fatti e 11 subiti), mentre il Maccabi Haifa è a quota -9 (6 gol fatti e 15 subiti, di cui 7 solo stasera a Parigi). La Juve dovrebbe quindi essere al sicuro, in caso facesse lo stesso risultato degli israeliani, a meno di non subire più di 6 gol di differenze rispetto al Maccabi.