Italia esclusa dai Mondiali: un’altra beffa arriva da chi l’ha eliminata

L’Italia resterà fuori dai Mondiali, e lo sappiamo, ma le nazionali che hanno contribuito a questo risultato non stanno vivendo un buon momento di forma.

Mentre gli Azzurri di Roberto Mancini stanno cercando di risollevarsi e rilanciarsi dopo la delusione dell’esclusione da Qatar 2022, e domani sera proveranno a confermarsi contro l’Inghilterra, le nazionali “responsabili” del flop delle qualificazioni ai Mondiali non se la stanno certo passando molto bene.

Non solo la Macedonia del Nord, ma l’Irlanda del Nord, la Bulgaria e la Svizzera stanno dimostrando non pochi limiti in queste prima sfide della Nations League, aumentando i rimpianti per l’Italia, a pochissimi mesi dalla fine del percorso verso il Qatar.

La crisi delle nazionali che hanno escluso l’Italia dai Mondiali

Bulgaria e Macedonia del Nord si sono trovate l’una contro l’altra già il 2 giugno scorso, chiudendo su uno scialbo 1-1 in terra bulgara. Dopodiché, i macedoni hanno ottenuto una comoda ma prevedibile vittoria in casa di Gibilterra, per poi precipitare ieri sera tra le mura amiche contro le Georgia, subendo uno shockante 3-0 da una nazionale ritenuto piuttosto modesta, ma che ora si trova in testa a punteggio pieno nel Gruppo 4 della League C.

Già, perché nel frattempo i caucasici sono stati in grado anche di regolare con facilità la Bulgaria, espugnandone lo stadio con un perentorio 5-2. La Nazionale dell’ex-Palermo e Pescara Ivaylo Chochev ha poi ottenuto un altro risultato difficilmente commentabile, non riuscendo ad andare oltre l’1-1 a Gibilterra. Ironicamente lo stesso risultato con cui, il 2 settembre 2021 a Firenze, compromiseil percorso di qualificazione degli Azzurri.

Poco meglio sta andando all’Irlanda del Nord, che il 15 settembre che ci aveva invece costretti allo 0-0 a Belfast, mentre venivamo sorpassati in classifica dalla Svizzera. Gli irlandesi britannici, ritenuti un avversario particolarmente ostico in casa propria, sono invece incappati in una clamorosa sconfitta all’esordio della Nations League contro la Grecia per 1-0, e successivamente hanno fatto 0-0 a Cipro e perso 3-2 in Kosovo a causa di una doppietta dell’ex-laziale Muriqi.

Problemi anche per la Svizzera, che grazie ai due pareggi contro l’Italia nel girone ha staccato il pass per la qualificazione diretta ai Mondiali, ma dal 4-0 sulla Bulgaria dello scorso 15 novembre non ha più vinto una partita. Dopo la sconfitta in amichevole in Inghilterra e il pareggio interno col Kosovo, negli ultimi dieci giorni gli elvetici hanno perso tutte e tre le loro gare di Nations League (2-1 in Repubblica Ceca, 4-0 in Portogallo e 1-0 in casa con la Spagna) e ora si trovano a forte rischio retrocessione in League B.