Inter, Correa ai saluti: tutti i numeri del flop

0
correa inter
Image Photo Agency

L’Inter non è convinta di Correa, e così a fine stagione il Tucu potrebbe essere ceduto. Il motivo emerge in maniera abbastanza chiara dai numeri del giocatore.

“Pronti a dirsi addio”: così scrive oggi il Corriere dello Sport a proposito dell’Inter e di Joaquin Correa. Arrivato nell’estate del 2021 come pupillo di Simone Inzaghi, l’argentino non ha mai del tutto convinto in nerazzurro, e quest’anno è praticamente uscito dalle rotazioni della squadra. Sostanzialmente scaricato anche dall’allenatore con cui si era affermato alla Lazio, il Tucu è indicato come partente quasi sicuro in estate.

Un fallimento sotto diversi punti punti di vista, che non riguardano solo l’effettivo rendimento in campo. A pesare sul giudizio sul giocatore c’è innanzitutto il costo del suo cartellino, che difficilmente garantirà una buona plusvalenza in caso di cessione in estate. Un problema non da poco per una squadra come l’Inter, che col Tucu si è concessa uno strappo alla regola del contenimento delle spese, e ora ne dovrà pagare le conseguenze.

Inter, i numeri del flop Correa

La scorsa stagione non era stata troppo negativi in termini numerici, con 6 gol e 2 assist in 36 partite (1.317 minuti), ma le prestazioni del Tucu hanno rivelato una realtà ben diversa. Un elemento spesso fuori dal gioco dell’Inter, e raramente incisivo: non è un caso che le 6 reti siano frutto di tre doppiette, che testimoniano un giocatore troppo discontinuo per garantirsi un ruolo di primo piano nella squadra.

In questa stagione, Inzaghi sembra aver del tutto accantonato Correa, facendogli giocare appena 806 minuti tra tutte le competizioni. L’argentino ha realizzato 3 gol, che non sono pochi, ma ancora una volta ha alternato buone prestazioni a black out totali. Quest’anno ha saltato solo 4 partite per infortunio (l’anno scorso erano state 16), ma è comunque scivolato fuori dai favoriti del suo allenatore. Una situazione aggravata dal fatto che l’infortunio di Lukaku ha sostanzialmente limitato l’attacco a Lautaro e Dzeko per quasi tutta la prima parte della stagione.

Una cessione in estate pare scontata, ma riesce difficile credere che l’Inter potrà recuperare la cifra spesa per acquistarlo dalla Lazio, che complessivamente ammonta a quasi 30 milioni di euro. Facendo un calcolo brutale, si tratta di circa mezzo milione a partita e di poco più di 3 milioni per ogni gol segnato. Il Corriere dello Sport ricorda poi come proprio il costoso acquisto di Correa, pagato nell’estate del 2022 dopo una stagione di prestito, abbia impedito ai nerazzurri di arrivare a Paulo Dybala. Un altro dettagli che si aggiunge al dossier del fallimento Correa.