Chi cederà l’Inter questa estate per fare mercato?

L’Inter ha bisogno di una grossa cessione in estate per poter fare mercato, ma decidere di chi privarsi non è semplice (anche perché nessuno vuole andarsene).

Nessuno vuole lasciare l’Inter, ma qualcuno dovrà farlo. È questa, in parole povere, la situazione dei nerazzurri, che come rivelato da vari esperti di calciomercato avranno bisogno di almeno 60 milioni di guadagno in questa sessione, ma al tempo stesso dovranno spendere soldi per arrivare a obiettivi come Dybala, Mkhitaryan e Lukaku.

Tre dei maggiori indiziati per la partenza, Skriniar, Lautaro e Bastoni, continuano ad assicurare che non intendono abbandonare i nerazzurri, e questo complica un po’ le cose per la società, che continua ad avere problemi economici.

Chi può lasciare l’Inter

È ovvio che parte degli introiti necessari a coprire le perdite potranno arrivare da operazioni di secondo piano, come la cessione di Pinamonti, o che coinvolgano alcuni giovani sotto contratto con i nerazzurri, ma è chiaro che ci dovrà essere almeno un grosso addio per rimettere in sesto il bilancio di questa stagione.

Lautaro Martinez è nel mirino del Liverpool, che pensa a come sostituire Salah o Mané, ma anche di club spagnoli come Atletico Madrid e Barcellona. Milan Skriniar e Alessandro Bastoni piacciono tanto in Premier League, in particolare al Tottenham di Conte (che da sempre stravede per l’ex-atalantino) e al Chelsea, che ha già perso a zero Rudiger e Christensen.

Tutti e tre, però, hanno già fatto capire che non gradirebbero un partenza da San Siro, il che in realtà gioca a favore dell’Inter: chi vorrà convincerli a trasferirsi dovrà fare una grossa offerta sia per il cartellino che a livello d’ingaggio, così il club potrà scegliere con calma l’offerta migliore e limitarsi a una sola cessione di prestigio, per non smemrbrare la squadra di Inzaghi.

Per quanto riguarda i contratti, inoltre, tutti e tre i giocatori hanno una scadenza ancora lontana: Lautaro nel 2026, Bastoni nel 2024 e solo Skriniarnel 2023.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI