Infortunio Ibrahimovic: quando rientra e tempi di recupero

Infortunio Ibrahimovic, l’attaccante si è operato e dovrà stare fermo a lungo: scopriamo i tempi di recupero per rivedere in campo lo svedese

Dopo la vittoria dello scudetto, per Zlatan Ibrahimovic è arrivata una notizia veramente shock. Lo svedese si è dovuto operare al ginocchio e lo stop sarà lunghissimo: scopriamo tutto quanto a riguardo, dalle specifiche dall’intervento ai tempi di recupero.

Infortunio Ibrahimovic: i tempi di recupero

Con una nota sul proprio sito ufficiale, il Milan ha comunicato che Zlatan Ibrahimovic si è sottoposto a un’operazione di ricostruzione del legamento crociato anteriore. Un intervento che era programmato da tempo ed è volto a risolvere i problemi al ginocchio che hanno attanagliato lo svedese per tutta la stagione. L’attaccante è stato operato a Lione dal Dr Bertrand Sonnery-Cottet ed è perfettamente riuscito, ma la prognosi è davvero lunga.

Ibra dovrà stare fuori per circa 7-8 mesi. Uno stop lunghissimo, con lo svedese che dunque non dovrebbe più vedere il campo prima del 2023. Un intervento che aumenta a dismisura le domande sul futuro di Zlatan Ibrahimovic, il cui contratto col Milan è in scadenza a giugno 2022. Non è ancora chiaro se Ibra resterà in rossonero o, addirittura, se continuerà a giocare. Uno stop del genere potrebbe spingerlo verso il ritiro, ma sappiamo bene quanto lo svedese odi arrendersi e questo stop potrebbe rappresentare per lui solo un altro ostacolo da superare nella sua incredibile carriera.

Ciò che è certo è che, qualunque sia il suo futuro, non rivedremo presto Ibra in campo. L’eventuale finale, comunque, sarebbe ovviamente di grande livello, la conquista di uno scudetto col Milan, tornato a vincere il titolo nazionale dopo 11 anni. Vedremo se questo campionato è stato l’ultimo capitolo della carriera di Ibrahimovic, o se lo svedese saprà scrivere altre pagine nell’incredibile libro che racconta la storia della sua straordinaria carriera.

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Potrebbe interessarti anche: