Flop Ilaix Moriba: si va verso la quarta squadra in un anno

Ilaix Moriba era considerato il nuovo fenomeno della Masia del Barcellona, ma nel giro di un anno ha commesso un errore di carriera dopo l’altro.

Vi ricordate di Ilaix Moriba? Sembra passata una vita da quando Koeman lo lanciava in prima squadra, facendo presagire che il Barcellona avesse trovato l’ennesimo baby fenomeno da aggiungere alla lista dei vari Gavi, Pedri e Ansu Fati. Invece tutto questo accadeva solo a marzo 2021, poco più di un anno fa: da allora, per il ragazzo di Conakry, è stato tutto un precipizio.

Decisamente mal consigliato dal suo procuratore, l’agenzia tedesca Rogon guidata da Roger Wittmann, Moriba ha inanellato una serie incredibile di decisione di carriera completamente errate, e adesso si trova costretto a ricominciare nuovamente da capo, pronto a vestire la quarta maglia diversa nel giro di appena un anno solare.

Tutte le scelte sbagliate di Ilaix Moriba

Tutto è iniziato nell’estate del 2021, quando il Barcellona era in piena ristrutturazione, a causa soprattutto del mancato rinnovo di Messi. Una situazione che può aver influito anche sulle ambizioni di Ilaix Moriba, che avendo compiuto 18 anni doveva firmare un accordo da professionista col Barça e ambiva a un ruolo di primo piano, al punto da chiedere al club catalano un ingaggio fuori scala rispetto a quanto preventivato.

Nienta da fare, quindi, e così il centrocampista guineano ha lasciato i blaugrana a fine agosto per trasferirsi in Germania nel RB Lipsia, sulla carta una delle società migliori al mondo nella valorizzazione del talento. Ma le cose non sono andate affatto bene: il ragazzo non ha legato con l’ambiente né con l’allenatore Jesse Marsh, scendendo in campo in appena sei occasioni, per un totale ridicolmente basso di 100 minuti.

A pesare sulla sua esclusione dalla prima squadra sarebbero stati vari comportamenti “immaturi” che hanno infastidito i dirigenti tedeschi, convincendoli a cedere il mediano in prestito a gennaio. A rivelare questo retroscena ci ha poi pensato pochi mesi fa la Bild, spiegando che il RB Lipsia era pentito di aver acquistato il giocatore.

Ma a inizio 2022 Moriba ha quindi commesso il secondo errore della sua fin qui breve carriera, accettando di trasferirsi nella squadra più disastrata e disorganizzata in Europa, il Valencia. Il suo minutaggio è stato maggiore (18 partite e 1.099 minuti in campo), ma il rendimento è rimasto mediocre, avendo totalizzato solo 1 assist e ben 7 cartellini gialli. Uno score che ha persuaso la società spagnola e non discutere nemmeno la possibilità di riscattare il guineano.

Così, per Ilaix Moriba adesso si prospetta il ritorno in un club che ha già lasciato intendere di non voler più avere a che fare con lui. Da ieri si parla di suo nuovo possibile trasferimento, stavolta in prima fila c’è l’Ajax, altro luogo ideale per un giovane, ma nel quale non si accettano intemperanze e atteggiamenti fuori luogo. Il RB Lipsia chiede 18 milioni per lui, per rientrare della spesa fatta solo un anno fa, ma per adesso questa cifra rischia di sembrare esagerata, vista la pessima nomea che si è fatto il giocatore in questo suo primo anno da professionista.