Icardi vicino al Galatasaray: cosa ci guadagna l’Inter?

Icardi potrebbe presto lasciare il PSG per trasferirsi al Galatasaray, ma i tifosi nerazzurri si domandano se l’Inter otterrà qualche beneficio dalla cessione.

Non dappertutto il calciomercato si  è concluso: in Turchia, ad esempio, c’è tempo fino all’8 settembre per acquistare rinforzi per le squadre di Super Lig, e il Galatasaray sta studiando un colpo a sensazione per riportare il titolo nazionale allo stadio Turk Telekom per la prima volta dallo scoppio della pandemia: Mauro Icardi.

L’attaccante argentino ex-Inter è da tempo ai margini del PSG, dove in questa stagione gli spazi dietro a Mbappé, Messi e Neymar saranno ancora più stretti, considerato l’arrivo di Hugo Ekitiké in prestito dallo Stade Reims. Ma i fan nerazzurri a questo punto si domandano se il loro club non possa guadagnarci qualcosa da un’eventuale cessione di Icardi, in virtù di vecchie clausole di cui si era parlato in passato.

Icardi al Galatasaray: le cifre della possibile trattativa

Ancora quattro giorni di tempo per concludere il trasferimento della punta 29enne: il club turco e quello francese avrebbero trovato un accordo sul prestito con diritto di riscatto fissato a 20 o 25 milioni di euro. Icardi ancora non sembra del tutto convinto di finire a giocare nella Super Lig, col rischio di dover rinunciare al suo grosso ingaggio (9 milioni netti l’anno), da contratto garantitogli a Parigi fino al 2024.

Tuttavia, la stampa transalpina sembra piuttosto convinta che l’affare si farà, anche perché solo giocando in una squadra di buon livello come il Galatasaray (anche se tragicamente fuori dalle coppe europee, dopo il tredicesimo posto in classifica della scorsa stagione), l’argentino può sperare di recuperare una maglia in vista dei Mondiali.

Icardi al Galatasaray: cosa ci guadagna l’Inter? La clausola sulla cessione

Da qualche tempo i tifosi dell’Inter sentono parlare di una clausola nel contrato di cessione di Icardi al PSG che garantirebbe al club nerazzurro una percentuale sulla cifra di rivendita dell’argentino. Questa clausola esiste davvero, e stabilisce che il club transalpino dovrà versare 15 milioni a quello milanese, a prescindere dalla cifra a cui venderà Icardi.

Il problema, però, è che la clausola si attiva solo in caso di cessione a squadre italiane: se n’era discusso, infatti, nei mesi scorsi, quando era sembrato possibile che Icardi passasse al Monza, affare poi non concretizzatosi. Se l’argentino passerà al Galatasaray, quindi, l’Inter non guadagnerà un euro.