Ibanez in Nazionale e titolarissimo nella Roma: quanto vale ora il brasiliano?

Roger Ibanez sta vivendo un momento d’oro: titolatissimo nella Roma e convocato in Nazionale, quanto vale ora il difensore?

Uno dei giocatori maggiormente in vista in questo inizio di stagione è senza dubbio Roger Ibanez. Il difensore giallorosso è cresciuto esponenzialmente sotto la guida di José Mourinho e ha conquistato anche la chiamata del Brasile, esordendo con la Selecao nel match contro la Tunisia, sostituendo al minuto 78 proprio un altro difensore ex Roma: Marquinhos. È sembrato tanto un cambio della guardia, tra un difensore che in giallorosso ha fatto molto bene e uno che si sta affermando ora nella Capitale. Roger Ibanez, in questo avvio di stagione, è stato il migliore della retroguardia capitolina, spiccando con le sue ottime prestazioni. Una crescita, dallo scorso anno, che è stata evidenziata da più parti e che ha fatto crescere vertiginosamente la valutazione di Roger Ibanez.

Il difensore brasiliano è stato sempre un ottimo prospetto dalle grandi potenzialità, ma ha continuamente mostrato anche dei pericolosi blackout, non riuscendo mai a dare continuità alle sue prestazioni. Grandi doti fisiche e atletiche, accompagnate però da una loro gestione non sempre lucida. Questo il grande neo di Ibanez, almeno finora: il brasiliano sembra aver trovato finalmente continuità di rendimento e il futuro davanti a lui è molto luminoso.

Quanto vale Ibanez

La domanda è lecita, perché la Roma potrebbe ritrovarsi tra le mani una vera e propria pepita d’oro. Su Transfermarkt, la valutazione del calciatore è di 25 milioni, ma i giallorossi ritengono molto più alto il valore del difensore. In estate si era parlato di qualche interessamento dalla Premier League, ora gli occhi su Ibanez si stanno moltiplicando e la Roma sicuramente non ha intenzione di valutare offerte inferiori ai 50 milioni di euro. Un valore moltiplicato quello di Ibanez, cresciuto in maniera incredibile sotto la sapiente guida di Mourinho, che gli ha dato fiducia sempre, anche nei momenti di maggiore difficoltà.

Dal canto suo, l’ex Atalanta si gode il momento magico e pensa alla sua Roma. Il sogno è quello grande, lo scudetto, come ha ammesso ai microfoni di Sport Mediaset, un obiettivo difficile, ma d’altronde lo era anche l’esordio in Nazionale eppure si è realizzato. Ora Ibanez non vuole porsi limiti, con la Roma e a livello personale, e vuole continuare sulla sua strada per aumentare un valore già cresciuto in maniera sostanziosa.