Hateboer infortunio: quando torna e chi gioca al suo posto

0
hateboer
Image Photo Agency

Bruttissimo colpo per l’Atalanta con il grave infortunio occorso ad Hateboer durante la partita contro la Lazio. Per l’olandese stagione finita sicuramente.

Hateboer, come riporta un comunicato dell’Atalanta, “dopo essere stato sottoposto ad accertamenti clinico-strumentali e a consulenza specialistica che hanno evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, nella giornata di domani sarà sottoposto ad intervento chirurgico di ricostruzione artroscopica da parte del Professore Pierpaolo Mariani presso la clinica Villa Stuart di Roma”.

Hateboer quando torna sostituto

Tutto era sembrato molto grave fin dall’inizio, da quando al 60esimo minuto della partita contro la Lazio Hateboer dopo un contrasto con Zaccagni era rimasto a terra, dolorante e con le mani sul volto. Al suo posto era entrato il difensore centrale Demiral.

L’olandese si è subito toccato il ginocchio destro, con un gesto purtroppo chiaro e che lasciava poche speranze Sostituito e portato a bordocampo a braccia dallo staff sanitario della Dea, Hateboer è uscito dallo stadio Olimpico con le stampelle e il ginocchio gonfio ed è andato alla clinica  Villa Stuart, per capire la gravità dell’infortunio.

Da qui il resoconto e lo sfogo sui social network da parte dell’olandese, con una foto di lui a terra e in aggiunta questo testo: “Quando il legamento crociato anteriore rovina una bella serata a Roma”.

Questo tipo di infortuni, a questo punto della stagione, significano arrivederci al prossimo campionato, perché come minimo Hateboer starà fuori sei o sette mesi, a seconda di quanto il legamento si sia danneggiato.

Una vera beffa per lui, che stava tornando a pieni giri come del resto l’Atalanta, e per Gasperini, che da sempre è stato uno dei primi fan dell’esterno destro olandese. Colpo non da poco anche per i fanta allenatori che avevano puntato su Hateboer e se lo ritroveranno fuori fino al prossimo campionato.

Chiude la sua settima stagione con la maglia dell’Atalanta, l’olandese, con 17 presenze e 1 gol in campionato più altre due presenze e un altro gol in Coppa Italia.

L’Atalanta in compenso le alternative le ha, a partire da Zappacosta, ieri schierato a sinistra (con tanto di gol spettacolare alla Lazio), ma che può benissimo giostrare anche a destra. Dall’altra parte con il rientro dalla squalifica scalda i motori di nuovo il danese Maehle, quindi da questo punto di vista Gasperini è abbastanza coperto, visto anche che alla Dea come torneo da disputare è rimasto solo il campionato e le rotazioni saranno abbastanza corte.

Come prima alternativa ai titolari a questo punto “scala una posizione” il francese Soppy, anche lui buono su entrambe le fasce, e recupera spazio nelle rotazioni anche Ruggeri. Nel 3-4-1-2 di Gasperini, Hateboer era un pezzo abbastanza importante, ma i sostituti non mancano.