Rafia
Fonte: @hamza.rafia (Instagram)

I bianconeri hanno passato gli ottavi di finale di Coppa Italia battendo il Genoa ai supplementari, grazie alla rete decisiva di Rafia. Conosciamo meglio il talento tunisino classe ‘99

Ci sono occasioni imperdibile che il destino ti offre e che, come tali, vanno prese al volo. Sliding doors che possono cambiare una vita o, nel caso di uno sportivo, una carriera. Certamente si è preso il suo attimo fuggente Hamza Rafia, trequartista tunisino classe ’99 della Juventus. Grazie ad un suo gol, i bianconeri hanno evitato le mille incognite dei calci di rigore nella sfida contro il Genoa valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Una rete decisiva all’esordio in prima squadra, per un talento capace in una folle notte di coppa di passare da elemento dell’Under 23 a potenziale alternativa a disposizione del tecnico Andrea Pirlo. Un exploit da raccontare ai nipotini, con la speranza di scrivere altri capitoli importanti nella sua carriera ancora agli albori.

Rafia
Fonte: @hamza.rafia (Instagram)

Gli inizi in Francia con il Lione

Nato in Tunisia, Rafia si trasferisce presto in Francia con la famiglia. Lione è la città scelta dai suoi genitori, nonché il suo trampolino di lancio sul piano calcistico. Il ragazzo nato nel 1999 comincia con il Bron Terrallion, dove gioca dal 2005 al 2009. Successivamente milita per un anno nel Bron Grand Lyon, mettendo in mostra le sue qualità in diversi tornei giovanili. Un talento del genere non può sfuggire alle attenzioni dell’Olimpique Lione, che infatti lo tessera nell’estate del 2010.

Rafia comincia la sua nuova avventura nelle giovanili dell’OL, dove conferma quanto di buono ha fatto vedere nei club precedenti. Il suo è un talento non comune, grazie al quale riesce a farsi notare sia in Francia che in contesti europei. La prima competizione importante che affronta è la Youth League: dopo una fugace apparizione nella stagione 2016/17, due anni dopo è l’assoluto protagonista della formazione Under 19 del Lione. I francesi arrivano fino ai quarti di finale trascinati dalla loro stella tunisina, in evidenza con 3 gol e 4 assist in 7 partite.

Leggi anche:  Alaba sarebbe il giocatore perfetto per la Juventus

La stagione 2018/19 non è importante per Rafia solo per i suoi exploit europei. Il giovane trequartista si mette infatti talmente in luce da meritarsi le prime chiamate da parte della seconda squadra dell’OL. Le presenze a fine anno sono 18, impreziosite da 4 gol. Un rendimento che consente al suo nome di comparire sui taccuini di importanti club europei.

Rafia alla Juventus: dall’Under 23 al debutto da urlo con i grandi

Nell’estate del 2019 è la Juventus ad assicurarsi il promettente centrocampista offensivo africano, versando 400 mila euro nelle casse del Lione (più bonus legati ad una sua eventuale futura cessione). L’intenzione della dirigenza bianconera è di aggregare Rafia all’Under 23, per testarne da vicino le qualità e magari nelle stagioni successive promuoverlo in prima squadra. Un percorso le cui tappe saranno più veloci del previsto.

Rafia viene impiegato con buona costanza fin dal suo primo anno a Torino, pur entrando spesso e volentieri a gara in corso. Il suo bottino al termine della prima stagione italiana è da considerare positivo con 29 presenze, 3 gol e 3 assist tra Serie C e Coppa Italia di categoria. Il tunisino dovrebbe militare nella seconda squadra bianconera anche nella stagione 2020/21, ma Andrea Pirlo mette gli occhi su di lui fin dai suoi primi giorni in panchina.

La nuova annata comincia comunque per Rafia nell’Under 23 e l’inizio non potrebbe essere die migliori, con 2 gol e 6 assist nelle prime 13 giornate di campionato. Un trend che frutta all’ex Lione le prime chiamate con i grandi, rispettivamente per le sfide contro Crotone e Verona. L’esordio e solo rimandato di qualche mese e arriva in occasione della sfida di Coppa Italia contro il Genoa. Rafia entra al 77’ al posto di Portanova, quando il risultato è sul 2-2. Nel corso dei supplementari il trequartista classe ’99 rende il suo debutto decisamente spaziale, con la rete che porta vittoria e passaggio del turno.

Leggi anche:  Infortunio Morata | quando rientra | tempi di recupero

Come Rafia può inserirsi nella Juventus di Pirlo

Con questo exploit incredibile e risolutivo, Rafia si candida a confermarsi in prima squadra anche nelle prossime settimane. Certamente non come titolare e neanche come prima alternativa, trattandosi di un trequartista e avendo compagni di reparto decisamente scomodi. Tuttavia, con le sue abilità tecniche e la sua capacità di incidere sia a livello di gol che di assist, è possibile che Pirlo pensi a lui anche in futuro.

Oltre alle qualità tecniche, Rafia ha mostrato una mentalità che non è così facile da trovare in un ragazzo giovane. Una capacità di risultare decisivo al momento opportuno, con una prontezza che in un club abituato a vincere come la Juventus non può passare inosservata. Sarà il campo a dire se il gol al Genoa sarà per Rafia il primo di una lunga serie in una carriera luminosa oppure un exploit meraviglioso e isolato.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!