Haaland gol da record: numeri pazzeschi in Champions League

Haaland continua a rompere ogni tipo di record: con la doppietta al Siviglia è entrato nella storia della Champions League

Continua a polverizzare qualsiasi tipo di record gli si ponga davanti Erling Haaland, che nell’esordio del Manchester City in Champions League ha realizzato una doppietta che ha contribuito al fragoroso poker dei Citizens in casa del Siviglia. Altre due reti, che portano il bottino dell’attaccante norvegese a ben 25 gol nella massima competizione europea. Un ruolino di marcia impressionate se si pensa che l’ex Borussia Dortmund ha giocato in Champions League appena 20 partite. Più di un gol a gara per l’attaccante del City, che inoltre è diventato il più giovane calciatore a rompere il muro dei 35 gol in Champions League.

Il passaggio dal Borussia Dortmund al Manchester City non ha fatto altro che elevare ancora di più il rendimento del norvegese. Haaland si è inserito alla perfezione nello scacchiere di Guardiola, andando a occupare quel ruolo che da anni ormai manca al City. Pep ha finalmente la sua prima punta e la sta sfruttando al massimo: da quando è in Inghilterra, Haaland ha segnato 12 gol in 8 partite. Praticamente una rete ogni 54 minuti di gioco. 22 anni e un futuro luminoso davanti: il norvegese non smette di sorprendere e ora è ancora di più nella storia della Champions  League.

Haaland e i suoi numeri pazzeschi

Erling Haaland sta letteralmente cannibalizzando la Champions League. Tra i giocatori che hanno giocato almeno 20 partite nella coppa dal 2019/2020, nessuno ha una media minuti gol come la sua. 61 minuti, ovvero una rete ogni ora di gioco. Numeri che fanno impallidire e rendono la cifra di quanto può essere decisivo il gigante scandinavo. Haaland ha segnato 8 reti in 7 partite col Salisburgo, 15 in 13 col Borussia e ora 2 in una sola partita coi Citizens. Nello scacchiere di Guardiola l’attaccante si sta esprimendo al meglio e la sensazione è che i suoi numeri pazzeschi sono destinati a diventare ancora più mostruosi.

Con un Haaland del genere, viene da chiedersi se finalmente il Manchester City riuscirà a vincere la Champions League. La squadra di Guardiola ci è andata vicina nel 2021, perdendo in finale col Chelsea. Ora è sicuramente nel novero delle favorite e rispetto agli altri anni ha una punta capace di segnare gol a raffica, l’unico elemento che probabilmente mancava a una macchina quasi perfetta come il City. Con un Haaland del genere la fiducia sale alle stelle, tra record da polverizzare e primati da sancire, i tifosi degli Sky Blues sperano che il norvegese possa portare finalmente il tanto agognato trionfo europeo.