Gnonto si sta prendendo il Leeds, davvero in Italia non serviva?

gnonto italia
Image Photo Agency

Willy Gnonto sempre più protagonista del Leeds, un’altra doppietta in FA Cup nel 5-2 con cui i Whites si sono qualificati ai sedicesimi di finale. 

Il processo di crescita di Willy Gnonto è continuo da settimane ormai, e uno dei due gol segnati ieri al Cardiff ha ricordato quello di un altro italiano che aveva fatto fortuna in Inghilterra, Paolo Di Canio. Una rete arrivata dopo 26 secondi di gioco e che ha dato il la a una sontuosa serata per il Leeds, che ormai ha puntato con continuità sul talento classe 2003 scoperto anche da Roberto Mancini l’estate scorsa per la nazionale. La domanda che ci si pone in questi casi è: possibile che nessuna squadra italiana si sia messa nell’ordine delle idee di prendere Willy, che il Leeds ha prelevato per appena 4.5 milioni dallo Zurigo?

Gnonto Serie A stipendio

In una Premier che spende e spande anche per giocatori mediocri o comunque non all’altezza, vedere una squadra di media classifica che si è rinforzata sborsando una cifra “normale” fa impressione. Gnonto è un prodotto del vivaio dell’Inter, ma era finito allo Zurigo, squadra dell’alta borghesia del campionato svizzero. Tuttavia era (è?) ancora un ragazzino, nel 2023 compirà 20 anni e ha davvero tutto il futuro davanti. Poi se son rose fioriranno, intanto non gli si può chiedere altro che giocare. Possibile che nessuna squadra della Serie A abbia deciso di investire una somma minima per uno così. Vero è che anche al Leeds all’inizio ha fatto fatica, pur diventando presto un idolo dei tifosi che gli hanno dedicato un goliardico coro (“Mangia spaghetti, beve Moretti” eccetera eccetera).

Leeds che si è salvato all’ultima giornata dell’ultima Premier, peraltro, e che in avanti è messo abbastanza bene tra Rodrigo, Harrison, Bamforth, Sinistierra e compagnia. E invece capita qualche infortunio di troppo, giocatori non in forma ed ecco Willy apparire “dal nulla”. Nelle ultime sei partite del Leeds sei maglie da titolare per l’attaccante di Verbania, che ha segnato il primo gol in Premier il 4 gennaio al West Ham. In questo periodo Gnonto ha dimostrato anche di non patire il fatto di essere una potenziale riserva, ma ha aspettato il suo turno e sta dando il suo contributo al Leeds.

Ricordiamo anche che è uno dei meno pagati della squadra col suo milione di sterline all’anno, circa 1.2 milioni di euro e un contratto fino al 2027. Operazione che al lordo delle tasse possiamo quantificare in (pensando all’Italia) circa 17 milioni di euro, tutto compreso tra stipendio e cartellino. Cifre assolutamente alla portata anche per squadre di Serie A, che però hanno deciso, è chiaro, di rivolgersi altrove. Stando a Transfermarkt al momento Willy vale 10 milioni, ma forse il Leeds per quei soldi non è nemmeno disposto a sedersi al tavolo di una trattativa. Resta da vedere se dovremo pentirci di questa fuga all’estero oppure no.