HomeCalciomercatoChe fine ha fatto Giovinco? Ora lo vuole il Venezia

Che fine ha fatto Giovinco? Ora lo vuole il Venezia

Giovinco potrebbe rientrare in Italia dopo oltre sei anni di assenza: il Venezia sta provando a chiudere la trattativa con l’attaccante giramondo

LEGGI ANCHE: Il Venezia ha uno dei progetti sportivi più interessanti d’Italia

Dopo oltre sei anni in giro per il mondo, Sebastian Giovinco potrebbe tornare in Serie A: il Venezia neopromosso sta infatti pensando di riportarlo in Italia, approfittando del contratto del calciatore 34enne con l’Al-Hilal in scadenza a dicembre.

Sarebbe senza dubbio un interessante innesto di classe ed esperienza per i lagunari, ma anche un colpo a livello di marketing: il Venezia è notoriamente il club di una città di turismo internazionale, e Giovinco è una star molto nota in Asia e Nordamerica, vista la sua carriera.

Gli anni di Giovinco a Toronto

LEGGI ANCHE: Chi è Duncan Niederauer, proprietario del Venezia promosso in A

Giovinco ha lasciato l’Italia nel febbraio 2015, senza mai essere riuscito a imporsi alla Juventus; pochi mesi dopo, il Venezia veniva rilevato da una cordata statunitense, all’epoca presieduta da Joe Tacopina e oggi da Duncan Niederauer. Per una italiano che andava in Nord America, dei nordamericani arrivavano in Italia, e adesso le due parti stanno per ricongiungersi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sebastian Giovinco (@sebagiovincoofficial)

Giovinco infatti si era trasferito in Canada per giocare con il Toronto FC, dove divenne immediatamente il leader della squadra: alla sua prima stagione in MLS, conquistò la classifica dei gol e quella degli assist, venendo eletto miglior debuttante e mvp del torneo.

LEGGI ANCHE: Com’è andata l’ultima volta del Venezia in Serie A

Nel corso delle sue quattro stagioni in Canada ha sempre fornito prestazioni di altissimo livello, arrivando a conquistare, nel 2017, il primo storico titolo MLS del Toronto FC. La stagione successiva Giovinco fu eletto miglior giocatore della Champions League nordamericana, conducendo il suo club fino alla finale, persa contro i messicani del Guadalajara.

Giovinco sul tetto d’Asia

Nel febbraio 2019 lasciò il Canada, attraversando il mondo fino ad atterrare in Arabia Saudita, firmando per l’Al-Hilal di Riad. Anche in questa nuova esperienza, Sebastian Giovinco si è affermato rapidamente come la stella della squadra e un attaccante implacabile: le sue prestazioni, in tandem offensivo con Bafetimbi Gomis, hanno riportato il club a vincere il campionato, conquistando due titoli nazionali consecutivi.

LEGGI ANCHE: Venezia, la forza dello scouting: chi sono i nuovi acquisti, giovani e low-cost

Ma soprattutto, la sua avventura saudita è ricordata per il trionfo nella Champions League asiatica del 2019, in finale contro i giapponesi dell’Urawa Red Diamonds. Questo successo ha permesso a Giovinco e all’Al-Hilal di prendere parte al Mondiale per Club, concluso al quarto posto dopo aver battuto l’Esperance Tunisi e aver perso contro Flamengo e (ai calci di rigore) Monterrey.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sebastian Giovinco (@sebagiovincoofficial)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram