HomeSerie AJunior Firpo, la nuova idea del Milan per la fascia sinistra

Junior Firpo, la nuova idea del Milan per la fascia sinistra

Junior Firpo è il nuovo obiettivo per la fascia sinistra del Milan: i rossoneri puntano sul dominicano del Barcellona come vice Hernandez

Dopo aver individuato un vice Ibrahimovic, il Milan è alla ricerca di una spalla per la fascia sinistra attualmente presidiata da Theo Hernandez. Nelle ultime, per ricoprire questo buco, sono salite le quotazioni di Junior Firpo, laterale mancino attualmente ai margini del Barcellona. Firpo piace al Milan perché risponde perfettamente al target dei nomi cercati da Moncada e Maldini: giovane, pronto per l’immediato ma con ampie prospettive future.

Prospettive che difficilmente si riveleranno a Barcellona, dove il ragazzo di origine dominicana al momento non è affatto preso in considerazione da Koeman. Il tecnico olandese lo utilizza con il contagocce e il Milan, con astuzia, sogna un altro colpo di mercato sulla scia di quelli che, a intervalli differenti, hanno permesso ai rossoneri di prendere prima il fortissimo Theo Hernandez e poi Brahim Diaz.

firpo
Fonte immagine: @perchetendenza (Twitter)

Milan, affare Junior Firpo: i dettagli

La prima cosa da capire, quindi, è come il Milan potrebbe provare l’affondo su Junior Firpo. L’idea, sulla falsariga dei recenti affari portati a compimento, è quella di prendere il calciatore in prestito per poi sedersi nuovamente a un tavolo in estate, quando il Barcellona avrà probabilmente necessità di monetizzare e, di conseguenza, potrebbe aprire a un prolungamento del prestito ma fissando contestualmente un riscatto.

In questo modo il Milan potrebbe testare tranquillamente Firpo e capire se davvero il giocatore possa far parte del progetto futuro rossonero. Il laterale ha caratteristiche molto simili a quelle di Theo, anche in fase offensiva non è (ancora?) così incisivo. Però è un profilo sul quale si può lavorare e, passare da un ambiente sfiduciato a uno in cui tutto funziona, non può che eventualmente fargli bene.

Firpo a Milano prenderebbe il posto di Andrea Conti, che in queste ore lascerà i rossoneri per andare a Parma. In questo modo, Diogo Dalot può definitivamente tornare a fare l’alternativa di Calabria sulla fascia destra senza doversi più adattare sull’out mancino, mentre lo switch di Hernandez diventerebbe proprio l’ex Betis.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Junior Firpo (@juniorfirpo3)

Chi è Junior Firpo: caratteristiche tecniche e ruolo

Classe 1996, Junior Firpo è nato a Santo Domingo ma sin da bambino, visto che la sua famiglia era emigrata nei sobborghi di Malaga, ha cominciato a giocare a calcio in Europa. In Andalusia si è affinato mettendosi in mostra nell’Atletico Malagueno, prima di passare al Betis, bravo a strapparlo alla concorrenza del Siviglia.

Dopo un paio di stagioni in prima squadra il Barcellona lo acquista per 18 milioni di euro, ma in Catalogna Firpo non riesce mai a imporsi veramente. Di lui si parla in ottica mercato fin da subito: piace soprattutto in Italia, dove prima del Milan è stato valutato da Inter e Napoli. Laterale mancino in grado di presidiare un po’ tutte le zone della fascia, nasce come quinto di centrocampo ma è stato spesso utilizzato come terzino.

Ha corsa, dinamismo, una grande capacità di puntare il fondo per andare al cross, ma deve migliorare in alcune scelte di gioco e nell’ultimo passaggio. Per questo la fase offensiva si può dire gli manchi ancora, nonostante al Betis Quique Setien abbia lavorato a fondo su questo aspetto. Ma Firpo, prima di tutto, ha bisogno di sentirsi apprezzato, di veder riposta in lui quella fiducia che, abbinata a una buona tecnica di base, può permettergli di tornare ai buoni livelli degli esordi.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboa

75387536bf8277a4a0c328b6d3d9d91b?s=90&d=mm&r=g
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti