Ferrero arrestato, cosa rischia la Sampdoria

Cosa rischia la Sampdoria dopo l’arresto del suo proprietario Massimo Ferrero? Cerchiamo di capire cosa può succedere adesso al club blucerchiato.

Con l’arresto di Massimo Ferrero c’è apprensione per capire cosa succederà adesso alla Sampdoria, club di cui è proprietario dal 2014 e che al momento non se la sta passando bene in termini di risultati.

Leggi anche | Bancarotta: arrestato Ferrero. Tutti i guai del proprietario della Sampdoria

Fortunatamente, per quello che si sa adesso, la società genovese non è coinvolta nei problemi giudiziari del suo patron, ma è ovvio che dei cambiamenti dovranno avvenire. Tra cui, anche una cessione da tempo nell’aria.

Cosa rischia la Sampdoria? La situazione legale

Ferrero è stato arrestato con l’accusa di reati societari e bancarotta relativamente al fallimento di quattro società calabresi operanti nel settore cinematografico, immobiliare e turistico. Altre quattro proprietà del gruppo Ferrero, quindi, non direttamente collegate alla Sampdoria.

sampdoria
fonte Immagine: @pr.massimo_ferrero (Instagram)

Il club blucerchiato risulta economicamente sano, e quindi non dovrebbero esserci ripercussioni negative: in poche parole, il rischio di fallimento della Sampdoria a causa dell’arresto del suo presidente e proprietario sembrerebbe essere scongiurato.

Leggi anche | Cosa è successo con la trattativa per la cessione della Sampdoria?

Ferrero, nel frattempo, si è dimesso da presidente (pur mantenendo il controllo del club) e ha lasciato la gestione in mano al direttore operativo Alberto Bosco: prossimamente verrà convocato un cda straordinario per decidere il da farsi.

Il Corriere della Sera mette però in guardia da un possibile “cross default”. Se la situazione finanziaria delle società del gruppo Ferrero dovesse rivelarsi molto drammatica, queste potrebbero fallire una dietro l’altra, col rischio di trascinare con sé anche la Sampdoria. Quanto sia concreta questa possibilità, al momento, non è però facile a dirsi.

Questa situazione potrebbe influire in qualche modo anche sulle trattative per la cessione del club. Ferrero da tempo vuole vendere, spinto ad andarsene anche dai tifosi, e negli scorsi anni si era parlato di vari possibili acquirenti (la famosa cordata Vialli, che aveva alle spalle gli imprenditori James Dinan e Alex Knaster, nel frattempo divenuto proprietario del Pisa; ma anche un fondo straniero, dal Qatar o dagli Stati Uniti, e una cordata con a capo Billy Costacurta).

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

damsgaard samp
Fonte: Insidefoto

Leggi anche | Perché la Sampdoria ha tenuto D’Aversa?

Cosa rischia la Sampdoria? L’aspetto sportivo

I veri problemi a breve termine per il club blucerchiato, però, sono quelli sul fronte sportivo. La Samp è in una situazione delicata: viene da una brutta sconfitta contro la Lazio, è quindicesima in classifica con solo 5 punti sulla zona retrocessione, e il suo allenatore D’Aversa è sull’orlo dell’esonero.

In questo contesto confuso, D’Aversa è stato riconfermato gioco forza, e sarà quasi sicuramente lui in panchina venerdì, quando si disputerà un tesissimo derby con il Genoa, che invece ha bisogno di punti proprio per uscire dal fondo classifica.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI