Dove vedere Olanda Italia Nations League in tv

Dopo la sconfitta con la Spagna, l’Italia sfida l’Olanda in Nations League: dove vedere la gara in tv e streaming

Non è sicuramente un momento semplice per l’Italia di Roberto Mancini, che ha dovuto arrendersi di fronte alla Spagna qualche giorno fa, mancando l’accesso alla finale di Nations League. Non c’è tempo, però, per rimuginare sulla sconfitta, perché gli azzurri devono immediatamente tornare in campo nella finale valida per il terzo e quarto posto contro l’Olanda. L’obiettivo per la selezione di Mancini non è tanto quello di conquistare la medaglia di bronzo della competizione, ma più che altro quella di dare delle risposte dopo la prova contro gli iberici.

La sfida contro i tulipani è in programma domenica 18 giugno alle ore 15:00 e la diretta della partita è offerta, per ciò che riguarda la televisione, sia in chiaro da Rai 1 che dal decoder di Sky. Diverse alternative anche in streaming dove vedere Olanda Italia, dall’applicazione gratuita di Rai Play a quelle a pagamento di Now e Sky Go. L’obiettivo, come detto, è quello di dare una risposta dopo la sconfitta contro la Spagna, in un momento davvero delicato in cui si parla addirittura di esonero per Roberto Mancini. Anche l’Olanda, però, vuole dare una dimostrazione di forza dopo la sconfitta contro la Croazia e questa sfida, seppur valida solo per il terzo posto, si profila scoppiettante.

Olanda Italia probabili formazioni

È tanta l’attesa per capire come Roberto Mancini schiererà gli azzurri contro l’Olanda. Le scelte del ct contro la Spagna hanno fatto molto discutere, anche alla luce delle dichiarazioni del tecnico, che hanno tradito un po’ di confusione e d’incertezza sul modulo adottato. Mancini ha palesemente ammesso che il 3-5-2 non sembra essere il modulo adeguato per la sua squadra, per cui contro l’Olanda il ct dovrebbe tornare a un assetto più familiare alla squadra, ovvero il 4-3-3 che tante gioie ha dato all’Europeo. Spazio ancora a Donnarumma in porta, mentre in difesa vanno verso la conferma Toloi e Acerbi,con Bonucci invece dalla panchina. Di Lorenzo padrone della fascia destra, mentre a sinistra Dimarco dovrebbe rilevare uno spento Spinazzola.

A centrocampo torna il trio titolare composto da Verratti, Jorginho e Barella, mentre davanti Mancini sembra intenzionato a confermare Zaniolo, la vera grande sorpresa nella sfida contro la Spagna, e con l’ex Roma spazio a Immobile e a Federico Chiesa, che contro le Furie Rosse è invece stato impalpabile. Un passo indietro, dunque, per Mancini, alla ricerca dell’identità perduta. Modulo molto simile per l’Olanda, con una linea a quattro composta dall’interista Dumfries, Geertruida, Van Dijk e Aké davanti a Bijlow. A centrocampo spazio a una mediana a dire composta da Wieffer e da de Jong, protagonista negli scorsi giorni di un duro battibecco con la UEFA, mentre l’atalantino Koopmeiners fungerà da trequartista, accompagnato sulle fasce da Male e Simons. Davanti spazio a Gakpo, vero e proprio leader offensivo della Nazionale olandese.

OLANDA (4-2-3-1): Bijlow; Dumfries, Geertruida, Van Dijk, Aké; Wieffer, de Jong; Malen, Koopmeiners, Simons, Gakpo.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Toloi, Acerbi, Dimarco; Barella, Jorginho, Verratti; Zaniolo, Immobile, Chiesa

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Potrebbe interessarti anche: