C’è una polemica in corso tra Diks e la Fiorentina

Da cinque anni pagato dai viola, a Firenze non ha mai giocato: si sta consumando l’ultimo capitolo della storia Diks Fiorentina

I tifosi della Fiorentina magari si saranno dimenticati di lui, ma lui – viceversa – non si è dimenticato della società viola. Kevin Diks, difensore classe 1996, ha rilasciato un’intervista dai toni decisamente polemici alla stampa danese, accusando di poca professionalità la dirigenza del club gigliato. A suo dire, nessuno si sarebbe fatto sentire per pianificare il suo futuro.

LEGGI ANCHE: Caduta la Superlega, cosa deve cambiare nel calcio?

“Trovo ridicolo che nessuno mi abbia ancora contattato. Per carità, non sono disperato, ho un contratto e possono fare quello che vogliono. Ma trovo semplicemente ridicolo non aver sentito nulla” ha dichiarato il giocatore al portale tipsbladet.dk, aggiungendo di comprendere le tempistiche ma non condividerle affatto.

Diks Fiorentina, un amore che non decolla

“Ho notato che per gli italiani è naturale aspettare – ha continuato l’olandese – quindi può anche darsi che vogliano solo prendere tempo. La squadra sta ancora lottando per evitare la retrocessione, ma trovo semplicemente ridicolo che nessuno stia contattando un giocatore bloccato da qualche parte, soprattutto se lo hai comprato per tre milioni di euro”.

LEGGI ANCHE: Scontri diretti Inter-Atalanta: cosa succede in caso di parità

Arrivato alla Fiorentina nell’estate del 2016 quando era solo un giovane di belle speranze, Diks è stato dirottato in giro dopo che, appunto, per acquistarlo dal Feyenoord i viola avevano scucito una discreta sommetta. Passato al Vitesse e poi all’Empoli, rientrando a Firenze solo per qualche sprazzo di ritiro estivo, Diks quest’anno è finito in prestito ai danesi dell’AGF Aarhus.

LEGGI ANCHE:

Il suo contratto in scadenza a giugno lo porterà però a fare delle riflessioni sul proprio futuro. Infatti, Diks Fiorentina è un matrimonio che non continuerà, così il difensore olandese dovrà cercarsi un’altra sistemazione in modo tale da potersi rilanciare. Il suo agente, a suo dire, ci sta già lavorando, magari per piazzarlo in una squadra che possa farlo tornare ai livelli di quando, giovanissimo, faceva parte dell’under 21 del suo paese. Di certo, con la Fiorentina siamo ai titoli di coda.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!