De Ketelaere, perché il Milan insegue il talento belga

De Ketelaere è uno dei più interessanti giocatori in circolazione in Europa, e il Milan vorrebbe aggiungerlo alla propria rosa. Cosa potrebbe dare ai rossoneri?

C’è Charles De Ketelaere tra i principali obiettivi di mercato del Milan: il 21enne belga del Club Brugge, fresco campione nazionale, è ormai divenuto uno dei giocatori più interessanti a livello continentale, e da tempo i club italiani sono sulle sue tracce.

Noto da tempo è l’interesse dell’Atalanta, per esempio, ma secondo Gianluigi Longari di Sportitalia i rossoneri lo starebbero seguendo addirittura dallo scorso luglio, e adesso sarebbero pronti a fare l’affondo per portarselo a casa. Un profilo importante non solo in prospettiva, ma soprattutto per il presente, data l’attuale conformazione della rosa del Milan.

Come gioca De Ketelaere e perché serve al Milan

Quando è emerso, nel corso della stagione 2020/2021, nel Club Brugge, De Ketelaere era un trequartista centrale di evidente talento e interessanti mezzi fisici, ma oggi il suo stile di gioco si è notevolmente evoluto, e in particolare nell’ultima stagione ha dimostrato un duttilità tattica che pochi altri suoi coetanei hanno.

Innanzittutto, il 2021/2022 ha visto la sua esplosione ha livello realizzativo, con 18 reti e 10 assist messi a segno nel corso della stagione. Numeri eccezionali per un numero 10, dovuti soprattutto all’intuizione dell’allenatore olandese Alfred Schreuder (probabilmente il futuro tecnico dell’Ajax dopo l’addio di Ten Hag) di spostarlo a giocare stabilmente da centravanti.

Il giovane belga si è adattato facilmente al nuovo ruolo grazie alla sua robusta struttura fisica e ai suoi 192 centimetri d’altezza. Un fisico da prima punta, che al Milan andrebbe a rimpolpare un settore che, con Ibrahimovic e Giroud molto avanti con l’età, è ancora in cerca di un nome per il futuro in avanti. Soprattutto perché De Ketelaere potrebbe alzare notevolmente la quota gol stagionali della rosa di Pioli.

Come sappiamo, il Milan sta seguendo anche altri centravanti, e sarebbe vicino a chiudere con Origi, ma l’arrivo di quest’ultimo non escluderebbe affatto quello di De Ketelaere. Il ragazzo del Club Brugge può infatti giocare anche da ala destra o trequartista centrale, e specialmente in questo ruolo i rossoneri potrebbero necessitare qualcosa, visto il difficile riscatto di Brahim Diaz. Anche in questo caso i centrimetri del belga potrebbero tornare utili per il dominio aereo in posizione mediana, favorendo il recupero palla organicamente al pressing di Pioli.

Quanto costa De Ketelaere

Il punto è, chiaramente, trovare un buon accordo economico con il Club Brugge, che però non intende fare tanti sconti sul suo giocatore, e anzi spera possa aprirsi un’asta. Attualmente le trattive non sono ancora state avviate, e non è chiaro quanto possa chiedere il club belga, ma a inizio anno il Leicester City si era visto proporre 40 milioni di euro, cifra che aveva fatto allontanare l’Atalanta e che oggi potrebbe anche essere cresciuta.

Da valutare anche la questione ingaggio: De Ketelaere oggi prende poco più di 1 milione di euro l’anno in Belgio e, anche se è probabile che chieda di più al suo nuovo club, la cifra dovrebbe essere sostenibile per il Milan.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI