Home Serie A Chi è Daan Dierckx, il primo 2003 lanciato in Serie A dal...

Chi è Daan Dierckx, il primo 2003 lanciato in Serie A dal Parma

Fonte: @dierckxdan (Instagram)

In vista della sfida contro il Sassuolo, il tecnico del Parma D’Aversa ha fatto debuttare il classe 2003 Dierckx: conosciamo meglio il talento belga, già entrato nella storia della Serie A

Nell’attesa di rinforzi d’esperienza utili ad ottenere l’obiettivo salvezza, il Parma punta sui suoi talenti dal futuro luminoso. Tra questi spicca Daan Dierckx, difensore appena acquistato dal Genk nei primi giorni della sessione invernale di calciomercato. Un innesto sembrava guardare più al presente che al futuro, prevedendo una fase iniziale di ambientamento nelle giovanili per poi arrivare gradualmente in prima squadra.

Un percorso immediatamente smentito dal tecnico gialloblù Roberto D’Aversa, tornato a Parma dopo l’esonero di Liverani. Contro ogni pronostico, il mister parmense decide di far debuttare il giovane belga dal primo minuto nella sfida contro il Sassuolo. Una scelta che proietta Dierckx nella storia, rendendolo il primo giocatore nato nel 2003 a calcare i campi della Serie A. Questa decisione di D’Aversa si rivela tutt’altro che azzardata, perché il belga lascia intravedere qualità interessanti.

Bravo studente peso da una scuola di livello

Dierckx nasce il 24 febbraio 2003 e comincia la sua carriera nelle file del Genk. Si tratta di una scuola calcistica tra le migliori d’Europa, avendo forgiato tanti ragazzi che poi si sono affermati nei più importanti campionati europei. Parlando della Serie A, tra i talenti cresciuti nel club belga spiccano il difensore del Napoli Koulibaly e il centrocampista delle Lazio Milinkovic-Savic. Allargando il discorso al resto dell’Europa, meritano una citazione il portiere Courtois e il centrocampista De Bruyne.

Con la speranza di seguire le orme dei suoi illustri predecessori, Dierckx si fa strada nelle giovanili del Genk scalando le varie categorie prima tanti suoi coetanei. Tra le competizioni in cui si mette maggiormente in mostra figura la Saudi Leaders Cup, disputata nel 2020 con la formazione Under 17. Un torneo vinto dall’Atletico Madrid, ma nel quale il belga comincia a conquistarsi le attenzioni dei dirigenti di tutta l’Europa.

L’arrivo al Parma e l’esordio lampo in Serie A

Il percorso nelle giovanili del Genk prosegue per Dierckx anche in questa stagione, con il belga che conferma quanto di buono ha fatto vedere negli anni precedenti. Un trend di rendimento che porta il Parma interessarsi fortemente a lui, acquistandolo nella prima parte del mercato invernale del 2021. Un acquisto di prospettiva, in una sessione di mercato particolarmente importante per il Parma in ottica salvezza.

Le circostanze accelerano l’ambientamento del ragazzo in Emilia. Inizialmente aggregato alla Primavera, viene convocato immediatamente in prima squadra da D’Aversa per le tante assenze che riguardano il reparto difensivo. Dierckx non fa una piega, impegnandosi a tal punto in allenamento da convincere il tecnico parmigiano a schierarlo fin dal primo minuto contro il Sassuolo.

Un azzardo che, nel corso della partita, si trasforma in una scelta decisamente azzeccata. Dierckx infatti non patisce minimamente l’esordio in Serie A, pur essendo un classe 2003. Il belga gioca una gara di personalità, concedendo qualcosa ma allo stesso tempo facendosi rispettare nel confronto con avversari più esperti. Un debutto inaspettato e vincente, a dimostrazione di quanto spesso non sia un’eresia puntare sui giovani.

Daan Dierckx: ruolo e caratteristiche

Dierckx è un difensore centrale, ben dotato sia sul piano tecnico che dal punto di vista fisico. Con il suo metro e 88 sa farsi rispettare nei duelli con gli attaccanti avversari, ma sarebbe riduttivo esaltare solo le sue doti fisiche. Il belga, infatti, è dotato di un buon destro che ama usare per impostare con qualità e continuità l’azione. Una caratteristica che ne fa un centrale moderno, che può fare strada nela calcio europeo.

Nel Parma di D’Aversa può agire da centrale difensivo sia nel 4-3-3 che nel 3-5-2. Quest’ultimo sistema di gioco può prevedere Dierckx sia come perno centrale della difesa che come difensore di destra. La sua abilità ad impostare può essere ideale per il gioco di D’Aversa, fatto di ripartenze veloci e quindi con gli attaccanti che necessitano di lanci immediati e precisi.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!

Resta aggiornato con Telegram
Exit mobile version