Covid, ecco come cambiano le regole per gli stadi

Le regole Covid per l’accesso agli stadi in Italia cambieranno il 1° maggio: ecco le novità e cosa succederà d’ora in avanti.

Sembra ormai prossima la fine del periodo più drammatico della pandemia, che ha avuto grosse conseguenze anche sul calcio e sulla sua economia: lo stato d’emergenza, in Italia, è scaduto lo scorso 31 marzo, ma stanno per arrivare altre importanti novità, che riguarderanno il prossimo turno di campionato.

Come sappiamo, gli impianti sportivi nel nostro paese sono ormai tornati alla massima capienza, ma domani, giovedì 27 aprile, il Consiglio dei ministri è chiamato a fissare le ultime regole del progressivo ritorno alla normalità. Ecco allora cosa dovrebbe cambiare negli stadi italiani, sia in Serie A che nelle categorie minori.

Le nuove regole Covid per gli stadi in Italia

Le prime importanti novità riguardano l’utilizzo del Green Pass, cioè del certificato di avvenuta vaccinazione o che testimonia la negatività ad un recente test sul Covid. Finora è sempre stato necessario per poter accedere a molti luoghi, in particolare quelli al chiuso, ma anche negli stadi di calcio italiani.

Dal 1° maggio, non sarà più necessario mostrare il Green Pass per entrare allo stadio o anche nei palazzetti sportivi al chiuso, e nemmeno per fare attività sportiva o servirsi degli spogliatoi.

Discorso diverso per quanto concerne le mascherine, che dovrebbero restare obbligatorie nei luoghi al chiuso, come cinema, teatri e palazzetti dello sport. Il loro utilizzo, però, dovrebbe diventare facoltativo, cioè non più obbligatorio, nei luoghi all’aperto, come ad esempio gli stadi di calcio.

Quindi, ricapitolando, dal 1° maggio i tifosi di calcio potranno seguire le partite dal vivo allo stadio seguendo queste nuove regole sul Covid:

  • Niente più obbligo di mostrare il Green Pass all’ingresso;
  • Niente più obbligo di indossare la mascherina all’aperto.

Domenica 1° maggio si giocheranno cinque delle dieci partite della 35a e quart’ultima giornata di Serie A: Juventus-Venezia, Milan-Fiorentina, Empoli-Torino, Udinese-Inter e Roma-Bologna, mentre lunedì 2 maggio si giocherà Atalanta-Salernitana.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI